Dalla Calabria

QUINTA BOLGIA | Dai domiciliari all’archiviazione: la storia di Pino Galati

Pino Galati era stato arrestato nel 2018 nell'ambito di un'inchiesta coordinata dalla Dda di Catanzaro. Oggi arriva la sua archiviazione.

Si può arrestare un comune cittadino e scoprire, dopo due anni, che lo stesso era completamente estraneo alle accuse mosse, in questo caso, dalla Dda di Catanzaro? E’ successo a Pino Galati, ex parlamentare calabrese, posto ai domiciliari nel 2018, a seguito di un’indagine antimafia coordinata dal procuratore capo di Catanzaro, Nicola Gratteri, nell’ambito di un’inchiesta contro la sanità di Lamezia Terme che, secondo la Guardia di Finanza, era influenzata dalla ‘ndrangheta. Contestazioni pesante, quelle contro Pino Galati, che si sono sciolte come neve al sole. Anni di insinuazioni e sospetti che il gip distrettuale di Catanzaro ha archiviato in quanto il reato non sussiste. (LEGGI QUI LE ACCUSE A PINO GALATI)

Le dichiarazioni degli avvocati di Pino Galati

Gli avvocati Salvatore Cerra e Francesco Gambardella hanno difeso Pino Galati nell’operazione “Quinta Bolgia”, sostenendo sin dall’inizio l’insussistenza delle accuse contro il loro assistito. Il decreto di archiviazione, quindi, è un risultato soddisfacente per i due legali del foro di Lamezia Terme. «E’ stata dimostrata l’estraneità di Galati alla vicenda giudiziaria che aveva travolto l’Asp di Catanzaro. Estraneità certificata dalla stessa procura procedente» ovvero la Dda di Catanzaro che ha chiesto l’archiviazione della posizione di Pino Galati. I due difensori aggiungono che «questo provvedimento ridà giustizia e dignità all’ex deputato, pur senza lenire la sofferenza e l’amarezza che da quella ordinanza ne erano derivate». 

Tags
Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo di cronaca giudiziaria. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina