Cronaca

Spezzano Albanese: tre arresti per rapina, lesioni ed estorsione

I carabinieri della Compagnia di San Marco Argentano hanno arrestato tre persone di Spezzano Albanese. Sono accusati anche di estorsione.

Questa mattina i carabinieri della stazione di Terranova da Sibari, con il supporto dei colleghi della Compagnia carabinieri di San Marco Argentano, hanno eseguito tre ordinanze di misure cautelari emesse dal G.i.p. del Tribunale di Castrovillari nei confronti di tre persone ritenute responsabili dei reati di lesioni, rapina ed estorsione.

Spezzano Albanese, come si sono svolte le indagini?

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, in particolare dal sostituto procuratore Flavio Serracchiani, sono iniziate a seguito di due denunce sporte nell’ottobre del 2019. L’attività investigativa dei carabinieri è scaturita dall’aggressione subita da una prima vittima la sera del 19 ottobre, quando era alla guida della propria autovettura in una strada interpoderale che da Terranova da Sibari conduce a Spezzano Albanese ed è stato costretto a fermarsi a causa della manovra di un’altra autovettura di colore scuro che gli ha tagliato la strada.

Da tale autovettura sono scese almeno quattro persone sconosciute alla vittima che lo hanno costretto con forza a uscire dal proprio mezzo, per poi percuoterlo sulla testa con il calcio di una pistola e minacciarlo che gli avrebbero sparato alle gambe. La stessa sera, i medesimi soggetti, avevano aggredito e malmenato all’interno della propria abitazione in Spezzano Albanese una seconda vittima, la quale ha denunciato l’accaduto solo in un secondo momento.

Identificati gli autori delle aggressioni

Le indagini dei carabinieri hanno consentito di ricostruire entrambe le vicende grazie ad un accurato sopralluogo sui luoghi dove si sono verificate le aggressioni, giungendo ad individuare gli autori anche in virtù dei riconoscimenti fotografici eseguiti da entrambe le vittime. È inoltre emerso che gli indagati, tutti facenti parte del medesimo nucleo familiare, avrebbero attuato le aggressioni perché sospettavano le vittime di essere a loro volta gli autori di un furto in abitazione ai loro danni ed al fine di indurli a restituire loro quanto asportato. I tre indagati, rintracciati dai carabinieri nel paese di residenza, ora si trovano agli arresti domiciliari.

Tags
Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo per la cronaca giudiziaria nel Distretto di Catanzaro. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina