domenica,Gennaio 23 2022

Regione, il prof oliveriano alla corte della Santelli

Era uno dei fedelissimi di Mario Oliverio e ora che a guidare la Regione è Jole Santelli lavorerà per la forzista. Nel Dipartimento Presidenza della neo governatrice arriva il professor Simone Antonio Veronese, che l’ex governatore silano ha avuto al suo fianco fin dal 2014. Un fedelissimo, appunto, che Oliverio portò anche alla Cittadella. Fu

Regione, il prof oliveriano alla corte della Santelli

Era uno dei fedelissimi di Mario Oliverio e ora che a guidare la Regione è Jole Santelli lavorerà per la forzista. Nel Dipartimento Presidenza della neo governatrice arriva il professor Simone Antonio Veronese, che l’ex governatore silano ha avuto al suo fianco fin dal 2014. Un fedelissimo, appunto, che Oliverio portò anche alla Cittadella. Fu l’allora direttore generale della Presidenza, Domenico Pallaria, a firmare il decreto con cui Veronese divenne il responsabile del Nucleo regionale di valutazione e verifica degli investimenti pubblici.

Educazione fisica e investimenti

Non mancarono polemiche e ironie per quella nomina. Perché Veronese è sì un professore, ma le sue competenze in materia di investimenti sembrarono ai più non troppo evidenti. L’uomo che un provvedimento dei dirigenti Romeo e Giordano ha riportato in Regione per il “Supporto alle funzioni amministrative della Presidenza“, infatti, insegna educazione fisica in una scuola di Reggio Calabria. Non si tratta della prima nomina in comune tra l’ex governatore e quella appena eletta. Nei giorni scorsi negli uffici della Presidenza è approdata anche Luigina Sgrizzi, già nella segreteria di Scopelliti e poi componente del Gabinetto di Oliverio. Ma se la durata dell’incarico per Sgrizzi corrisponde a quella del mandato della Santelli, peggio è andata a Veronese. Per lui solo pochi mesi di lavoro in programma, salvo future proroghe: il decreto che gli assegna la nomina prevede che lasci il posto in Regione il 31 agosto del 2020.

Articoli correlati