martedì,Luglio 5 2022

Coronavirus, le notizie di oggi: primo contagio in Vaticano

Si fa sempre più difficile la situazione negli ospedali italiani, dove il coronavirus viene combattuto 24 ore su 24. In Piemonte continuano i disagi causati dall’infezione che ieri ha costretto alla chiusura di un intero reparto dell’ospedale “Le Molinette” di Torino. Una coppia di anziani infatti, risultata positiva al test, non aveva comunicato ai sanitari

Coronavirus, le notizie di oggi: primo contagio in Vaticano

Si fa sempre più difficile la situazione negli ospedali italiani, dove il coronavirus viene combattuto 24 ore su 24. In Piemonte continuano i disagi causati dall’infezione che ieri ha costretto alla chiusura di un intero reparto dell’ospedale “Le Molinette” di Torino. Una coppia di anziani infatti, risultata positiva al test, non aveva comunicato ai sanitari che il figlio lavorava a Lodi, con il quale avevano avuto contatti. In quarantena ora ci sono medici, infermieri e pazienti. Non migliora la situazione a Bologna, dove al Sant’Orsola, la direzione sanitaria dell’ospedale ha chiuso mezzo reparto di Urologia. Anche in questo caso parliamo di un paziente 52enne che aveva omesso di dire di aver frequentato la zona di Piacenza e di avere sintomi legati al coronavirus. Costretti al tampone quindi medici e infermieri del reparto.

Neonata affetta da coronavirus

Il virus non lascia in pace neanche i neonati. E’ notizia di oggi, infatti, del contagio di una bimba di appena 45 giorni, risultata positiva al tampone. La neonata è di Massa e ora si trova ricoverata presso l’ospedale “Meyer” di Firenze, dove i medici hanno predisposto per lei un percorso protetto. In Toscana, comunque, il coronavirus ha contagiato (finora) anche due bambini, rispettivamente di 10 e 11 anni.

«Impossibile bloccare la diffusione del virus»

Il professore Walter Ricciardi, membro esecutivo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha dichiarato che oggi «stiamo già passando alla fase successiva di mitigazione, ossia quella di riduzione del danno visto che non si può più bloccare la diffusione del virus». In sostanza, l’Oms ha varato il livello di allerta pandemica che, una volta arrivati i dati ufficiali dell’Africa e dell’America Latina, sarà innalzato a pandemia.

Coronavirus, primo contagio in Vaticano

Vaticano colpito dal coronavirus. «Sospesi tutti i servizi ambulatoriali della Direzione Sanità e Igiene dello Stato della Città del Vaticano per poter sanificare gli ambienti a seguito di una positività al Covid-19 riscontrata ieri in un paziente» scrive il portavoce Vaticano Matteo Bruni. «Rimane però in funzione il presidio di Pronto Soccorso. La Direzione Sanità e Igiene sta provvedendo ad informare le competenti autorità italiane» in riferimento all’emergenza coronavirus.

Articoli correlati