AttualitàcomuneDalla Calabria

Terra di Piero e Prendocasa: «Subito i buoni spesa ai bisognosi»

Le due associazioni, in prima linea da settimane nel supporto alla popolazione, chiedono a Palazzo dei Bruzi di agire in fretta per dare un aiuto a chi è più in difficoltà

La Terra di Piero e Prendocasa chiedono a Palazzo dei Bruzi di fare in fretta a distribuire ai bisognosi i buoni spesa per l’acquisto di generi alminentari e di prima necessità. Le due associazioni, impegnate da settimane nel supportare le persone più colpite dall’emergenza Covid-19, si rivolgono al Comune ben sapendo che in questa fase ogni minuto è prezioso. E che sono tanti i cittadini ad aver bisogno di un aiuto immediato, anche tra quelli che solo fino a poco tempo fa riuscivano a cavarsela in qualche modo anche da soli.

Quasi mezzo milione di euro per Cosenza

Cosenza riceverà 472.560 euro dei 400 milioni che la Protezione civile ha stanziato per contrastare l’emergenza alimentare (CLICCA QUI PER I DETTAGLI) sul territorio nazionale. E questi soldi, chedono La Terra di Piero e Prendocasa, «devono andare direttamente nelle tasche delle famiglie che ne hanno bisogno». Per individuarle, sostengono, l’amministrazione comunale e l’assessorato al Welfare non si possono limitare a considerare solo i casi già censiti in passato dai Servizi sociali. Sono tanti, infatti, i fattori di vulnerabilità da tenere a mente nelle valutazioni: «Questa crisi ha messo in ginocchio molte famiglie che prima di oggi non hanno avuto bisogno di sostegno». E non si può sottovalurare l’impellenza di questi bisogni: «Utilizzare le associazioni e gli enti come intermediari rischia solo di far perdere tempo prezioso», scrivono nel loro appello al Comune.

Il suggerimento per Palazzo dei Bruzi

Come dovrebbe regolarsi, dunque, Palazzo dei Bruzi? Per Prendocasa e La Terra di Piero «i gruppi di volontariato, che in questi giorni hanno gestito l’emergenza di molte persone, potrebbero semplicemente indicare le situazioni critiche di cui sono a conoscenza». Così facendo, «ogni famiglia sarebbe nelle condizioni di poter spendere questi soldi in base alle proprie esigenze reali». Le due associazioni, in prima linea dall’inizio dell’emergenza, non hanno dubbi a riguardo: «È questo l’unico modo sensato con cui aiutare chi è in difficoltà, perché in un momento così critico la gente ha bisogno di un sostegno economico concreto e immediato».  

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina