mercoledì,Maggio 25 2022

Ospedale Cetraro, Aieta: «Rianimazione riaprirà e sarà anche potenziata»

L’ospedale di Cetraro non sarà più presidio Covid19. A dirlo, contattato da Cosenza Channel, è il consigliere regionale, Giuseppe Aieta: «Il tavolo organizzato dalla presidente Jole Santelli ha sancito che l’ospedale di Cetraro rimarrà Spoke e non dedicato ai Covid19. Sarà riaperto il reparto di Anestesia e Rianimazione e lo stesso sarà potenziato con altri

Ospedale Cetraro, Aieta: «Rianimazione riaprirà e sarà anche potenziata»

L’ospedale di Cetraro non sarà più presidio Covid19. A dirlo, contattato da Cosenza Channel, è il consigliere regionale, Giuseppe Aieta: «Il tavolo organizzato dalla presidente Jole Santelli ha sancito che l’ospedale di Cetraro rimarrà Spoke e non dedicato ai Covid19. Sarà riaperto il reparto di Anestesia e Rianimazione e lo stesso sarà potenziato con altri sei posti letto». Aieta, quindi, si ritiene soddisfatto di quanto avvenuto a Catanzaro. «Sono stati chiariti i termini della questione, con Zuccatelli che si è impegnato, di fronte a una richiesta esplicita fatta nel corso della riunione dal sottoscritto e dal sindaco Aita, di riaprire anche il punto nascita nell’ospedale di Cetraro».

Ospedale di Cetraro, in arrivo i dispositivi i protezione

Non solo potenziamento della struttura sanitaria, ma anche la razionalizzazione dei dispositivi di protezione per tutto il personale sanitario. «Ci saranno percorsi dedicati per i casi sospetti Covid19 da reindirizzare all’ospedale Hub di Cosenza, in caso di conferma positiva del tampone». Ad Aieta chiediamo se sia venuto a conoscenza dell’episodio increscioso nell’ospedale di Cetraro: «Sì, mi hanno riferito e sono attesa di una relazione del sindaco Angelo Aita». (LEGGI QUI LA NOTIZIA)

Inoltre, un plauso alla Santelli: «Ha gestito bene la situazione, portando tutti a un clima di serenità, nonostante tra me e Zuccatelli ci siano stati scambi di opinioni molto accesi. Quando la pandemia sarà finita, l’ospedale di Cetraro sarà un punto di riferimento. E’ un investimento per il futuro». Infine, una considerazione: «La politica non deve invadere il campo scientifico, ma i tecnici non devono far politica».

La nota della Governatrice Santelli

«La gestione dell’emergenza Covid sul Tirreno cosentino. Su questo ci siamo confrontati oggi nel corso di un incontro a Catanzaro al quale hanno partecipato i consiglieri regionali Antonio De Caprio, Giuseppe Aieta e Graziano Di Natale (in collegamento video), il sindaco di Cetraro Angelo Aita e il sindaco di Paola Roberto Perrotta» si legge su Facebook.

«Presenti anche il commissario straordinario Gen. Saverio Cotticelli, il commissario dell’Asp di Cosenza Giuseppe Zuccatelli, il direttore generale del Dipartimento Salute della Regione Calabria, Antonio Belcastro e il direttore sanitario dello spoke Paola-Cetraro, Vincenzo Cesareo. Abbiamo accolto le istanze che provengono dal territorio e avviato una prima discussione che apriremo ai sindaci del Tirreno per la riorganizzazione della rete ospedaliera di Paola, Cetrario e Praia a Mare» conclude Jole Santelli.

Articoli correlati