AttualitàDalla CalabriaIn evidenza homePolitica

Rende, emergenza e futuro passano dal web

Donazioni, buoni spesa, attività politica: Rende punta tutto su internet per superare il Covid-19 e affrontare le sfide che verranno

Il Comune di Rende ha aperto un conto corrente dove sarà possibile effettuare donazioni alla Protezione Civile. Questi i dati per chi volesse contribuire: n. 008/137446 IBAN: IT97 U070 6280 8800 0000 0137 446.
Inoltre, grazie all’ordinanza firmata pochi giorni fa da Angelo Borrelli, oltre il Campagnano sono arrivati oltre 230mila euro per contrastare l’emergenza alimentare creata dalla pandemia attraverso la distribuzione di buoni spesa ai bisognosi che ne faranno rischiesta. I cittadini dovranno presentare istanza, se possibile tramite il link https://buonispesa.sicare.it/, inserendo i propri dati anagrafici, anche accedendo tramite smartphone. Questa procedura semplificata permetterà l’erogazione di un buono in formato elettronico o cartaceo, identificato tramite “codice univoco”, riferito al beneficiario ed alla somma ad esso attribuita. Basterà poi scaricare dagli store online l’app “Municipium” e utilizzarla per mostrare il codice ottenuto in precedenza negli esercizi commerciali convenzionati con il Comune e spendere il buono.
«Da lunedì – aggiunge il sindaco Marcello Manna – partirà un servizio di ascolto gratuito da parte delle psicologhe del centro “Ippocampo“. Le situazioni di stress in quest’epoca di distanziamento sociale sono aumentate: è bene supportare i cittadini anche da un punto di vista psico-emotivo».

Tributi comunali sospesi fino al 31 maggio

Come disposto dal Governo, inoltre, il Comune di Rende ha sospeso tutti i termini di scadenza degli adempimenti tributari e di pagamento delle imposte locali, nel periodo tra l’8 marzo e il 31 maggio 2020, relativamente a: liquidazioni, atti di accertamento anche esecutivi, attività di controllo e sopralluoghi, riscossione coattiva, ingiunzioni ed intimazioni di pagamento, dilazioni e rateizzazioni. In municipio sono al vaglio ulteriori forme di agevolazione e di sospensione dei termini di rinvio dell’emissione degli avvisi bonari e dei versamenti in autoliquidazione dei tributi locali. Bisognerà però capire meglio quali saranno le eventuali ulteriori decisioni di Roma sulla normativa fiscale durante l’emergenza Covid-19.

Innovazione al centro anche dopo il Covid-19

E proprio dall’emergenza presente Manna trae spunti per il futuro di Rende, che a suo avviso dovrà essere smart. «L’innovazione digitale deve entrare nella casa comunale. Il lavoro agile avviato già in diversi settori della nostra amministrazione deve non solo proseguire, ma essere valorizzato e coniugato con il discorso della sostenibilità. Già da lunedì ripartiranno in videoconferenza i lavori delle commissioni consiliari. Sempre in questo mese avvieremo il consiglio comunale con questa procedura telematica. Dobbiamo discutere dei grandi temi che determineranno il nostro agire politico futuro, alimenteranno la nostra azione amministrativa. Parliamo del Piano Strutturale Comunale, del rinnovamento del sistema dei trasporti, di quello idrico e dei rifiuti, di nuove strutture sanitarie, di città unica. Se c’è una lezione che dobbiamo recepire – conclude il sindaco – da questa situazione emergenziale è che nulla sarà e deve essere come prima.Puntiamo sull’innovazione, favoriamo la rinascita economica, sociale e culturale della nostra regione», ha concluso il sindaco.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina