AttualitàcomuneDalla CalabriaSenza categoria

«Alloggi sociali, Comune e Aterp sostengano gli inquilini»

De Cicco, Cito e Sconosciuto chiedono lo stop al pagamento dei canoni e la rateizzazione dei debiti pregressi fino al termine dell'emergenza

Aterp, Regione e Palazzo dei Bruzi devono fare di più per supportare i beneficiari degli alloggi sociali. A chiederlo è il gruppo consiliare “Cosenza Libera“, che ipotizza un’ulteriore misura a sostegno dele famiglie che stanno affrontando l’emergenza economica generata dalla pandemia. Francesco Cito e Pasquale Sconosciuto, col supporto dell’assessore Francesco De Cicco, propongono infatti la sospensione del pagamento dei canoni per gli appartamenti di edilizia residenziale pubblica. Stop agli affitti, dunque, ma non solo. I tre vorrebbero dare agli inquilini anche la facoltà di spalmare i debiti pregressi che hanno accumulato nei confronti degli enti. Tutto fino a quando il Covid-19 non diventerà solo un brutto ricordo.

«Numerosi cittadini – sottolineano Cito, Sconosciuto e De Cicco in una nota – si trovano già in difficoltà economiche e molti altri si aggiungeranno a causa di pesanti restrizioni alla vita di tutti noi. Chiediamo che l’amministrazione comunale si adoperi, con urgenza, al fine di sospendere il pagamento dei canoni degli alloggi sociali, prevedendo, inoltre, la possibilità di rateizzare i debiti pregressi vantati, fino al termine dell’emergenza».
Per i due consiglieri e l’assessore si tratterebbe di una «misura doverosa nei confronti di chi non può più svolgere il proprio lavoro e si trova nell’impossibilità di contare su entrate certe». Ma l’invito, si diceva, non vale soltanto per il Comune di Cosenza. I tre, infatti, si attendono che la loro richiesta possa essere presa in considerazione anche dalla presidente della Giunta regionale Jole Santelli e dall’Aterp.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina