domenica,Maggio 29 2022

I bersaglieri corrono in aiuto dei cosentini bisognosi

I bersaglieri hanno donato al Banco Alimentare un’ingente quantità di cibo a lunga conservazione (riso, farina, legumi, olio, zucchero, uova di Pasqua per i più piccoli, ecc.) per le famiglie indigenti di Cosenza. La consegna delle derrate è avvenuta alla presenza del comandante del Primo reggimento bersaglieri, colonnello Francesco D’Arrigo, dell’assessore al Welfare, Alessandra De

I bersaglieri corrono in aiuto dei cosentini bisognosi

I bersaglieri hanno donato al Banco Alimentare un’ingente quantità di cibo a lunga conservazione (riso, farina, legumi, olio, zucchero, uova di Pasqua per i più piccoli, ecc.) per le famiglie indigenti di Cosenza. La consegna delle derrate è avvenuta alla presenza del comandante del Primo reggimento bersaglieri, colonnello Francesco D’Arrigo, dell’assessore al Welfare, Alessandra De Rosa e del presidente del Banco Alimentare di Cosenza, Gianni Romeo. «Con questo piccolo contributo – ha affermato D’Arrigo – i bersaglieri del Primo reggimento vogliono ulteriormente dimostrare la vicinanza e il sostegno alla popolazione di Cosenza che sta vivendo questo momento particolare al pari della nostra amata Nazione». I militari della Brigata “Garibaldi”, peraltro, in questi giorni continuano a mantenere un considerevole numero di personale pronto ad intervenire, in brevissimo tempo, per fronteggiare qualsiasi necessità causata dall’emergenza Covid-19.

Profonda gratitudine nei confronti dei militari ha espresso l’assessore De Rosa, «per questo grande gesto di solidarietà sociale che ci consente di aiutare le famiglie della nostra città che vivono nell’immediato difficoltà economiche ed incertezze sul proprio futuro. E’ proprio in queste circostanze che si solidifica il vero senso della comunità orientata verso lo sviluppo inclusivo per garantire la qualità di vita e la crescita umana dei cittadini». Già coinvolto in altre attività solidali, il Primo reggimento bersaglieri ha risposto di corsa alla raccolta alimentare per le famiglie bisognose, a testimonianza della sua costante collaborazione con le Istituzioni e le associazioni che insistono sul territorio cosentino, dimostrandosi una risorsa preziosa al servizio dei cittadini.

Articoli correlati