venerdì,Marzo 1 2024

Operazione “Genesi”, la Dda di Salerno sequestra beni a quattro indagati: c’è Petrini

La Dda di Salerno sequestra beni a quattro indagati, coinvolti nell'inchiesta "Genesi" della Dda di Salerno. C'è anche Marco Petrini.

Operazione “Genesi”, la Dda di Salerno sequestra beni a quattro indagati: c’è Petrini

Lo Scico e la Guardia di Finanza di Crotone hanno sequestrato 61mila euro nell’ambito dell’inchiesta “Genesi“, coordinata dalla Dda di Salerno. Tra i destinatari del provvedimento del gip di Salerno c’è anche il giudice sospeso della Corte d’appello di Catanzaro, Marco Petrini, oggi di nuovo in carcere dopo l’accusa di aver inquinato le prove. (LEGGI QUI)

SEGUITECI SU INSTAGRAM >>> https//www.instagram.com/cosenzachannel.it/

Il sequestro preventivo, tuttavia, riguarda anche Emilio “Mario” Santoro, Francesco Saraco e Vincenzo Arcuri. Il provvedimento, emesso dal Gip di Salerno su richiesta della Dda, rientra nell’inchiesta “Genesi” che, secondo l’accusa, ha portato alla scoperta di svariati episodi corruttivi in atti giudiziari commessi da professionisti, imprenditori ed avvocati. In particolare la Guardia di Finanza ha sequestrato sequestrati 10.988,37 euro a Petrini, 39.011,63 euro a Santoro, 10mila euro a Saraco e 1.500 euro ad Arcuri.

Articoli correlati