Cosenza Calcio

Simoni, l’ex presidente Lamacchia: «Scelse Cerisano per curare i suoi uccellini»

Anche Bonaventura Lamacchia partecipa al dolore per la scomparsa di Gigi Simoni. L'ex presidente: «Accettò l'esonero con grande signorilità».

Dopo le parole dell’ex presidente del Cosenza, Antonio Serra, arriva anche quello di Bonaventura Lamacchia. Successivamente ricoprì la medesima carica, ma all’epoca era amministratore delegato del club. La commozione per Gigi Simoni si trattiene a stento. «Eravamo legati da un’amicizia particolare – dice – Viveva a Cerisano per gestire anche i suoi uccellini. Tra di noi c’era un rapporto di amicizia. Ne ho un ottimo ricordo, sia professionale che personale».

Lamacchia e gli aneddoti su Gigi Simoni

«In questa casa che avevamo trovato a Cerisano andavo spesso e passavamo delle serate insieme. Gigi Simoni era una persona che amava gli animali, uno spirito nobile – aggiunge Bonaventura Lamacchia -. Dispiace che non abbia dimostrato il proprio valore a causa dell’esonero, ma la piazza alla fine della partita col Pisa ce lo chiese a gran voce. Lui la prese con signorilità, gli dispiacque perché si stava affezionando». C’è spazio anche per un aneddoto. «Eravamo in ritiro a Castelnuovo di Garfagnana, in provincia di Lucca. Gli dissi: “Mister, ci hai portato in ritiro qui dove ci sono i tafani!”, ma alla fine aveva prevalso una dinamica di vicinanza alla famiglia. Viveva una preoccupazione di padre per alcuni problemi relativi al figlio Adriano (scomparso dopo un incidente in moto nell’ottobre 1999, ndr). Lo ricordo come una grande, grandissima persona che poi, dopo quella parentesi sfortunata a Cosenza, fece carriera». (Francesco La Luna)

Mostra altro

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina