Dal MondoIn evidenza home

L’epidemia ora devasta l’America del Sud, Brasile il più colpito

Il Covid dà una tregua alla Nuova Zelanda e agli States, ma salgono i contagi in altre zone. Come in Brasile, ora il centro dell'epidemia.

Mentre la cavalcata del Coronavirus in alcune zone del mondo, sembra quasi essersi bloccata, come è accaduto in Nuova Zelanda che oggi è al quinto giorno a 0 contagi, in altre sta alzando il tiro. È il caso dell’India. Stamattina, alle 9,30 (ora italiana) erano già oltre 6mila i casi registrati nelle ultime 24 ore. In quel Paese la conta dei contagiati fa davvero paura: 150mila in tutto.

Il virus torna a spaventare anche la Corea del Sud, dove in 24 ore sono spuntati 40 contagi. Una doccia fredda per il Paese che stava già organizzando il rientro dei più piccoli tra i banchi di scuola. Il cluster è stato circoscritto alla zona di Seul nel giro dei magazzino e-commerce e della movida dei club.

Ma la zona del pianeta che in questo momento è letteralmente sotto il gioco del Covid-19 è l’America Latina. Carissa Etienne, direttore dell’Organizzazione della sanità panamericana, in una conferenza stampa ha detto senza tanti giri di parole che «l’America Latina ha superato sia l’Europa che gli Stati Uniti per numero di infezioni con 2,4 milioni di contagi e oltre 143mila decessi».

A preoccupare moltissimo è soprattutto il Brasile, dove i casi registrati sono 374mila e i decessi 23.473 (questi i dati forniti dalla John Hopkins University).

Negli States, invece, si tira un piccolo sospiro di sollievo: c’è il segno meno davanti al 700 del bollettino più recente. Secondo la John Hopkins University, i decessi di ieri negli Usa sono stati 657 per un totale di 98.875. Il numero dei contagi, invece, ammonta a 1,6 milioni.

Tags
Mostra altro

Alessia Principe

Alessia Principe è una giornalista professionista. Nata a Cosenza, si è laureata in Giurisprudenza all’Università degli studi di Messina. Durante gli studi, ha iniziato a lavorare come cronista per il quotidiano Edizione della Sera, occupandosi di cronaca. Subito dopo la laurea è diventata parte della redazione del quotidiano regionale Calabria Ora occupandosi delle pagine di spettacoli e cultura. Con la nomina di Piero Sansonetti come direttore de L’Ora della Calabria, ha ricoperto il ruolo di responsabile del settore Spettacoli e Cultura dell'inserto “Macondo”. Nel 2014, è stata responsabile per la Calabria delle pagine di Cultura del quotidiano Il Garantista. Nel 2016 la sua mostra video-fotografica “Stati Uniti della Sila”, è stata esposta a Palazzo Arnone, prima personale realizzata interamente con smartphone a essere ospitata da una galleria nazionale in Italia. Nel 2018 ha pubblicato “Tre volte”, il suo primo romanzo per i tipi di Bookabook. Scrive di cinema per il blog dell’Huffington Post e racconti per riviste letterarie. Ha partecipato alla stesura della sceneggiatura del documentario “Il sogno di Jacob” ispirato alla vita di Nik Spatari e alla nascita del Musaba.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina