In evidenza homeSpettacolo & Cultura

Un bando da “Mille e una notte” per rilanciare i Parchi calabresi

La Regione Calabria ha studiato un nuovo logo che raggruppa tutte le Aree Protette calabresi parte del progetto

È online il bando per trovare un soggetto che realizzi il progetto “Un weekend nei Parchi”. L’iniziativa è finanziata dalla Regione Calabria che attingerà per questo da fondi comunitari. È un progetto che rientra in un piano di marketing turistico territoriale promosso dalle Aree Protette calabresi con capofila il Parco Nazionale della Sila.

Il progetto mira a definire le Aree Protette Calabresi unite sotto l’egida di un unico logo, ideato dalla Regione. “Calabria Parchi – Turismo Sostenibile” coinvolge, oltre al Parco nazionale della Sila, il Parco Nazionale dell’Aspromonte, il Parco Nazionale del Pollino, il Parco Regionale delle Serre, la Riserva Naturale Regionale Valli Cupe e le Riserve Lago di Tarsia e Foce del Crati.

Il logo ideato dalla Regione Calabria

I benefici per i turisti

In cosa consisterà? In “mille notti” gratuite da inserire in pacchetti turistici ad hoc, da realizzarsi in 2 weekend consecutivi di settembre 2020 in contemporanea in tutte le Aree Protette. Con un apposito bando saranno individuate le strutture ricettive delle Aree Protette Calabresi che ospiteranno i turisti. Questi ultimi, a loro volta, parteciperanno all’avviso pubblico per usufruire dei soggiorni gratuiti.

Nel corso dei loro soggiorni, gli ospiti saranno accompagnati, con l’aiuto delle Guide Ufficiali dei Parchi, tra gli scorci più suggestivi delle Aree Protette dove apprezzeranno le meraviglie dei nostri territori e ne porteranno il ricordo nei loro luoghi di provenienza. Il tutto sarà accompagnato da un piano di comunicazione nazionale su tv, radio e social. L’importo complessivo del progetto è di circa 140.000,00 euro di cui 67.000 a beneficio degli operatori locali.

Presidenti soddisfatti

Francesco Curcio, Presidente dell’Ente Parco nazionale della Sila, anche a nome del Consiglio Direttivo, esprime la propria soddisfazione per le sinergie create con la Regione Calabria che ha dimostrato sensibilità e lungimiranza nella programmazione dell’intervento e rimarca l’impegno dei Parchi per sviluppo dei loro territori. Un ringraziamento viene espresso anche nei confronti di tutte le Aree Protette Calabresi per il sostegno che hanno voluto dedicare al progetto.

Domenico Cerminara, Direttore f.f. dell’Ente Parco nazionale della Sila, sottolinea il lavoro d’equipe portato avanti con le altre Aree protette calabresi anche su altri progetti quali la sentieristica e la ciclovia, sempre finanziati dalla Regione Calabria per svariati milioni di euro. Interventi, questi, che contribuiranno ad arricchire il territorio calabrese.

In un momento così delicato, che tutti viviamo con preoccupazione, con maggiore impegno ci si deve adoperare per “ripartire”. La Sila, così come tutte le altre Aree Protette, vede fiaccata la sua principale fonte economica, il turismo, e avverte forte la preoccupazione degli operatori economici sul territorio.

Iniziative come questa, insieme ad altre che verranno, si è certi possano contribuire a supportare gli operatori e mantenere vivo il contatto con i turisti ed invogliarli a visitare, scoprire o riscoprire le meraviglie dei nostri territori.

Tags
Mostra altro

Alessia Principe

Alessia Principe è una giornalista professionista. Nata a Cosenza, si è laureata in Giurisprudenza all’Università degli studi di Messina. Durante gli studi, ha iniziato a lavorare come cronista per il quotidiano Edizione della Sera, occupandosi di cronaca. Subito dopo la laurea è diventata parte della redazione del quotidiano regionale Calabria Ora occupandosi delle pagine di spettacoli e cultura. Con la nomina di Piero Sansonetti come direttore de L’Ora della Calabria, ha ricoperto il ruolo di responsabile del settore Spettacoli e Cultura dell'inserto “Macondo”. Nel 2014, è stata responsabile per la Calabria delle pagine di Cultura del quotidiano Il Garantista. Nel 2016 la sua mostra video-fotografica “Stati Uniti della Sila”, è stata esposta a Palazzo Arnone, prima personale realizzata interamente con smartphone a essere ospitata da una galleria nazionale in Italia. Nel 2018 ha pubblicato “Tre volte”, il suo primo romanzo per i tipi di Bookabook. Scrive di cinema per il blog dell’Huffington Post e racconti per riviste letterarie. Ha partecipato alla stesura della sceneggiatura del documentario “Il sogno di Jacob” ispirato alla vita di Nik Spatari e alla nascita del Musaba.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina