Cosenza Calcio

Guarascio: «Senza i minuti finali saremmo ottavi. Abbiamo un’ottima organizzazione»

Eugenio Guarascio sprizza ottimismo da tutti i pori in vista della ripresa del campionato: «Le scalate verso gli obiettivi sono nel nostro dna».

Eugenio Guarascio va come un treno nella direzione dell’ottimismo. La ripresa del campionato di Serie B vedrà i Lupi impegnati in un’impresa titanica. Lui, però, ci crede. «Le condizioni per la salvezza ci sono. Siamo fiduciosi e ottimisti. La Serie B è così, i verdetti sono emessi spesso all’ultimo, e noi ce la metteremo tutta. Le scalate verso gli obiettivi sono nel nostro dna». Dopo una stagione fallimentare, per la quale però ha detto di non avere colpe, spera di svoltare nel rush finale. «Rispetto agli anni indietro, anche con lo stesso staff, è successo un po’ di tutto – continua – Ci sono stati fatali quasi sempre gli ultimi minuti delle gare. Se non avessimo giocato i 7-8 minuti finali saremmo ottavi. Ma sono problemi che nel calcio capitano, nonostante l’ottima organizzazione che abbiamo».

Guarascio e la ripresa del campionato

Nell’intervista rilasciata a tuttomercatoweb, Guarascio parla anche della decisione di completare il torneo. «La decisione presa in questo momento, rispetto ai mesi scorsi, è giusta. Adesso ci sono condizioni sanitarie diverse e noi, nonostante le problematiche, ci siamo già attrezzati per la ripartenza. Da domani riprenderemo anche con gli allenamenti collettivi, che hanno seguito a quelli individuali: la squadra sta bene». Chiusura dedicata al lungo stop che ha visto protagonisti il Cosenza e le altre compagini professionistiche. «Io da sempre credo che un campionato, per essere regolare, debba iniziare e finire entro date tempistiche. Qua siamo di fronte a una situazione anomala, e infatti all’inizio optavo per la ripetizione della stagione proprio per questo motivo. Non è stato possibile, e inizieremo un campionato che rischia di intaccare anche il prossimo. Speriamo almeno che più avanti, ma non troppo, ci sia consentita la riapertura al pubblico, per me giocare senza tifosi è dura, non è calcio»

Mostra altro

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina