Dalla Calabria

Scandalo Avar, indagata la Catalfamo e il vice sindaco di Reggio Calabria

L'assessore regionale Catalfamo è accusata di corruzione in corcorso. Nel registro degli indagati finiscono 13 persone: inchiesta della Dda di Reggio Calabria.

Inchiesta della procura antimafia di Reggio Calabria contro otto amministratori pubblici. Nell’indagine dei carabinieri sono coinvolti anche l’attuale assessore regionale Domenica Catalfamo, il vice sindaco di Reggio Calabria Armando Neri, i consiglieri comunali, Rocco Albanese e Filippo Quartuccio, l’ex sindaco di Taurianova Fabio Scionti, il consigliere della città metropolitana di Reggio Calabria, Antonino Castorina, l’assessore comunale Giovanni Muraca e l’ex consigliere regionale di Sel, Giovanni Nucera. In totale gli inquisiti sono 13, tra cui anche Claudio Nardecchia, Enzo Romeo, Veronica Caterina Gatto, Francesco Antonio Purrone e Giglio Geonese. 

Le indagini avrebbero accertato l’espansione territoriale di AVR S.p.a (posta oggi sotto il controllo dell’amministratore giudiziario) appetita dagli interessi di alcune cosche di ‘ndrangheta e della politica locale. La società Avr avrebbe avuto rapporti con imprenditori intranei o comunque collegati con cosche e con amministratori pubblici in un contesto di relazioni di scambio. Avr è capofila di un polo imprenditoriale con 34 tra sedi, impianti e distaccamenti, un volume di affari di 200 milioni di euro e 2.500 dipendenti.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina