EccellenzaPrima CategoriaPromozioneSeconda e Terza Categoria

LND: “Dall’Eccellenza ne scende una. Stop alle retrocessioni per le altre categorie”

!0 milioni di euro stanziati per i Dilettanti. Giù il Trebisacce. Il prossimo anno Eccellenza a 18 squadre e Promozione a 17 squadre?

Il Consiglio direttivo della LND nazionali che si è concluso da poco ha sancito lo stop delle retrocessioni per quel che riguarda tutti i campionati dalla Promozione in giù. In Eccellenza invece sarà soltanto una la squadra retrocessa. Si tratta, classifica alla mano, del Trebisacce. Per il resto si aspetta soltanto l’ufficialità e, per quel che riguarda l’Eccellenza a la Promozione, sono pronte a festeggiare la nuova categoria il San Luca, promosso in D, il Belvedere e la Stilese, promosse in Eccellenza. Considerate anche le retrocessioni di Palmese e Corigliano dalla Serie D, questa decisione, per la Calabria, farà sì che il prossimo campionato d’Eccellenza vedrà la partecipazione di 18 squadre, mentre quello di Promozione sarà a 17 squadre.

Inoltre, nella riunione che si è svolta nel Salone d’Onore del Coni, sono stati messi a disposizione della LND circa 10 milioni di euro. Sette milioni per agevolare le società a proseguire l’attività nella stagione 2020/2021 e gli altri 3 milioni che verranno destinati alla valorizzazione dei giovani partecipanti alle competizioni dilettantistiche “Si tratta di risorse messe a disposizione nell’ambito della Lega Dilettanti – ha commentato con soddisfazione il Presidente della LND Cosimo Sibilia (nella foto) – Abbiamo raggiunto così un primo importante obiettivo, mettendo in sicurezza le attività della nuova stagione e garantendone la ripresa. Un’operazione resa possibile grazie alla posizione di dialogo con il mondo dello sport mantenuta dalla LND nel corso dell’emergenza. Una posizione che ha permesso al movimento dei Dilettanti di essere presente e protagonista in tutte le sedi istituzionali. Mancano all’appello altre forme di sostegno al calcio di base: confido arrivino presto dopo i numerosi annunci da parte delle autorità governative”

Mostra altro

Alessandro Storino

Sono nato a Cetraro nel 1983, dove vivo ancora oggi. Maturità scientifica e studi universitari lasciati a metà in Scienze della Comunicazione. Ho lavorato per anni con le maggiori testate giornalistiche locali (La Provincia, Calabria Ora, Il Quotidiano della Calabria). In passato ho collaborato con Gianluca Di Marzio e diversi siti nazionali che si occupano di calcio. Radiocronista per diletto. Sono terribilmente affascinato dallo storytelling sportivo. Con Cosenza Channel dal 2015. Mi occupo principalmente del calcio dilettantistico della nostra provincia. Nella vita di tutti i giorni sono un impiegato amministrativo. Sposato con Federica e papà di due splendide bambine: Giulia e Sofia.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina