martedì,Agosto 9 2022

Pd di Cosenza su nomina Asp: Bettelini non è idonea

Il coordinamento provinciale dei forum del Partito democratico di Cosenza chiede l’intervento del ministro della Salute Roberto Speranza in merito alla vicenda della nomina del direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza. “La nomina di Simonetta Bettelini a dg dell’Asp ci preoccupa – si legge in una nota – non solo perché la dirigente non

Pd di Cosenza su nomina Asp: Bettelini non è idonea

Il coordinamento provinciale dei forum del Partito democratico di Cosenza chiede l’intervento del ministro della Salute Roberto Speranza in merito alla vicenda della nomina del direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza.

“La nomina di Simonetta Bettelini a dg dell’Asp ci preoccupa – si legge in una nota – non solo perché la dirigente non figura nell’elenco nazionale degli idonei alla nomina a direttore generale, ma per le evidenti liturgie di lottizzazione cui ancora una volta deve soggiacere la sanità Calabrese, deprivata di ricchezze in favore delle cliniche private del nord ed abbandonata dagli attuali governanti nelle mani dei soliti noti. Il nominativo, nonostante la governatrice della Calabria dica il contrario infatti, non è presente negli elenchi aggiornati a giugno 2020. Ma la nomina sembra essere più un favore ad alleati politici del nord (lega) piuttosto che una scelta fatta per il bene dei cosentini e della martoriata nostra sanità.

Se tutto ciò corrispondesse a verità, sarebbe un corto circuito istituzionale molto grave. Non è da sottovalutare, infatti,  che la Bettelini sia l’ennesima dirigente proveniente dal nord Italia e questo fa in modo che si sottragga, ancora una volta, il ritorno della Sanità calabrese ai calabresi.

Ci appelliamo al ministro Speranza perché, ai parlamentari di centro sinistra, ai nostri consiglieri regionali, affinché possano fare chiarezza su quanto sta accadendo all’Azienda sanitaria di Cosenza, in cui ormai a decine di contano i DG defenestrati, mobbizzati o scappati via a gambe levate da quello che appare ai più ormai un ginepraio.
Si verifichino le scelte effettuate dalla presidente della giunta regionale Santelli e dal commissario straordinario della Sanità Saverio Cotticelli, giacché
I cosentini e i calabresi meritano manager della Sanità all’altezza della situazione e non le ennesime lottizzazioni politiche”.

Articoli correlati