Cosenza Calcio

Ammenda a Guarascio e al Cosenza. Il patron “patteggia” prima del deferimento

Le dichiarazioni infuocate di Guarascio il giorno dopo Cosenza-Crotone e il repentino dietrofront sugli arbitri hanno prodotto un'ammenda.

Dinanzi a sentori di ben altra dimensione, il repentino dietrofront sulla classe arbitrale del presidente Eugenio Guarascio ha fruttato solo un’ammenda (concordata). Oggi, infatti, è stato condannato dalla Figc al pagamento di un totale 10mila euro di multa per dichiarazioni altamente lesive. I più attenti ricorderanno sia le parole incendiarie e fiere del post Cosenza-Crotone, ma soprattutto l’incredibile tornare sui propri passi. Stamattina la Federazione ha fatto luce sul perché di quel rimangiarsi le parole. A monte c’è stato un patteggiamento. Lo prevede il Codice di Giustizia Sportiva con l’articolo numero 126 a cui hanno fatto riferimento da Via degli Stadi.

Applicata una sanzione prima del deferimento

Guarascio, sfruttando quanto previsto dal comma 1, ha evitato di corrispondere fino al doppio della sanzione. E’ possibile, infatti, richiederne «l’applicazione ridotta o commutata, indicandone il tipo e la misura oppure, ove previsto dall’ordinamento federale, l’adozione di impegni volti a porre rimedio agli effetti degli illeciti ipotizzati». Il club pose rimedio proprio con quel comunicato in cui gli arbitri tanto vituperati venivano invece elogiati. Darà seguito, inoltre, con una serie di iniziative.

L’ammenda a Guarascio e al Cosenza

In virtù dell’accordo sopra menzionato, la Figc ha «rilevato che il Presidente Federale non ha formulato osservazioni. Osservazioni in ordine all’accordo raggiunto dalle parti relativo all’applicazione della sanzione di 5.500 euro di ammenda per il signor Eugenio Guarascio e di 4.500 euro di ammenda per la società Cosenza Calcio Srl». La sanzione per il club, però, potrà commutarsi nell’adozione di impegni da parte del sodalizio volti all’organizzazione di convegni, incontri, tavole rotonde con istituti scolastici, a livello comunale e/o regionale, da tenersi nel corso del campionato 2019/2020, con il coinvolgimento di calciatori e calciatrici delle squadre giovanili e dei rappresentanti delle sezioni AIA allo scopo di promuovere e diffondere i valori della legalità, il rispetto delle regole, la cultura sportiva e l’operare insieme.

Mostra altro

Antonio Clausi

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti dal 2010 ha lavorato fin dal 2007 presso le redazioni de “La Provincia Cosentina”, di “Calabria Ora”, di “Cronache del Garantista” di cui coordinava i servizi per la Calabria, e del “Quotidiano del Sud”. Dal 2008, inoltre, collabora attivamente con CosenzaChannel.it. Spesso ospite di talk-show televisivi e radiofonici, ha come hobby i 33 giri e la musica.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina