lunedì,Aprile 15 2024

Assumere una donna disoccupata in Calabria conviene, ecco perché

Assumere una donna disoccupata in Calabria conviene, parola di Inps. La legge n. 92/2012 (Fornero, abolita, ripresa e poi prorogata) infatti, all’articolo 4 comma 11 prevede una riduzione contributiva fino al 50% sulle retribuzioni delle donne disoccupate da almeno 6/24 mesi. Le regioni interessate al bonus 2020 Questo beneficio non interessa tutte le regioni italiane, solo quelle ritenute

Assumere una donna disoccupata in Calabria conviene, ecco perché

Assumere una donna disoccupata in Calabria conviene, parola di Inps. La legge n. 92/2012 (Fornero, abolita, ripresa e poi prorogata) infatti, all’articolo 4 comma 11 prevede una riduzione contributiva fino al 50% sulle retribuzioni delle donne disoccupate da almeno 6/24 mesi.

Le regioni interessate al bonus 2020

Questo beneficio non interessa tutte le regioni italiane, solo quelle ritenute “svantaggiate”. Quali sono? Eccole:

  • Calabria
  • Campania
  • Puglia,
  • Sicilia,
  • Basilicata

E poi zone specifiche di Emilia Romagna, Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Molise, Piemonte, Sardegna, Toscana, Valle d’Aosta, Veneto, Abruzzo, Molise, Lazio, Liguria, Lombardia

Qual è il vantaggio per i datori di lavoro? La riduzione del 50% di contributi Inps e premi Inail

Cosa deve fare la lavoratrice?

L’agevolazione è riconosciuta ai datori di lavoro che assumono donne di qualsiasi età, prive di una occupazione regolarmente retribuita da almeno 6 mesi che siano residenti nei comuni delle cd. aree svantaggiate d’Italia.  Una volta assunta la lavoratrice il bonus sarà applicato direttamente dall’azienda.

Articoli correlati