Dall' Italia

Serie A, Juventus in fuga ma il campionato non è finito

Il calendario di serie A non dà una mano ai bianconeri, che devono superare ostacoli importanti come Milan e Atalanta prima dello scontro diretto con la Lazio

Campionato già finito? Qualcuno potrebbe pensare che sia davvero così dopo che l’ultima giornata ha visto la Juventus allungare sulle dirette rivali per lo scudetto. Le sconfitte di Lazio e Inter e il contemporaneo trionfo bianconero nel derby hanno fatto sì che Ronaldo e compagnia abbiano rispettivamente 7 e 11 punti di vantaggio su biancocelesti e nerazzurri. La serie A però vede ancora altre otto partite da disputare e la Juventus è attesa da due sfide in pochi giorni da mettere i brividi. Perché andrà ad affrontare il Milan (senza De Ligt e Dybala squalificati) e poi l’Atalanta di Gasperini.

Considerato che c’è ancora da disputare lo scontro diretto con la Lazio il prossimo 20 luglio, i giochi sono da considerare aperti. Se c’è una squadra che è davvero in difficoltà è la Roma di Fonseca, che contro il Napoli ha perso la terza partita di fila ma soprattutto sembra aver perso fiducia e consapevolezza nei propri mezzi. Continuando così c’è anche il rischio di perdere il piazzamento europeo e i tifosi, di certo non felici per il momento che vive il club pure dal lato societario, sono preoccupati.

In coda la Sampdoria si è allontanata dai bassifondi, il pericolo invece incombe ancora sull’altra genovese, che dovrà rimanere davanti ad un Lecce che fa molta fatica a difendere. Solo applausi per De Zerbi e il suo Sassuolo, una vera e propria macchina da gol che ha messo in cassaforte la salvezza e ora si affaccia sul lato sinistro della graduatoria. Oggi si riparte per il tour de force di questo anomalo campionato post-Covid con Lecce-Lazio e Milan-Juventus. Sfide che potrebbero già darci indizi sul finale della volata scudetto.

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina