GiudiziariaIn evidenza home

Duplice omicidio Chiodo-Tucci, chieste cinque condanne all’ergastolo

La Dda di Catanzaro ha chiesto l'ergastolo per 5 imputati. I killer uccisero Benito Aldo Chiodo e Francesco Tucci in via Popilia a Cosenza.

La Dda di Catanzaro, rappresentata in udienza dal pm Vito Valerio, ha chiesto la condanna all’ergastolo per gli imputati a processo dinanzi alla Corte d’Assise di Cosenza, presieduta dal presidente Paola Lucente. A giudizio ci sono Luigi Berlingieri, detto “Occhi di Ghiaccio”, Antonio Abbruzzese, alias “Strusciatappine”, Celestino Bevilacqua, detto “Ciccio”, Fiore Abbruzzese, detto “Nino”, e Saverio Madio. Sono accusati, a vario titolo, di aver deliberato e materialmente eseguito l’omicidio di Benito Aldo Chiodo nel quartiere popolare di via Popilia. Tuttavia, il commando uccise anche Francesco Tucci, che nel novembre del 2000 era in compagnia del principale obiettivo dei killer.

Per Madio esclusa l’aggravante mafiosa

Pena dell’ergastolo con l’aggravante mafiosa per quattro dei cinque imputati, tranne per Saverio Madio. In questo caso la Dda di Catanzaro ritiene l’uomo estraneo al contesto criminale del clan degli “zingari”, ma partecipe al delitto di sangue, avendo avuto un ruolo nella strage di via Popilia.

Durante l’istruttoria dibattimentale sono stati sentiti diversi pentiti, tra cui Francesco Bevilacqua, meglio conosciuto come “Franchino ‘i Mafarda“, Celestino Abruzzese, meglio conosciuto come “Claudio” o “Micetto” e Franco Bruzzese, ex capo degli zingari di Cosenza. Il collegio difensivo è composto dagli avvocati Nicola Rendace, Rossana Cribari, Mariarosa Bugliari, Filippo Cinnante e Cesare Badolato.

Tags
Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo di cronaca giudiziaria. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina