domenica,Luglio 3 2022

Calabria Film Commission, inizia l’era Minoli da commissario straordinario

Ha sorpreso un po’ tutti la carica di commissario straordinario della Calabria Film Commission assegnata a Gianni Minoli e ufficializzata oggi. Il 24 agosto Giuseppe Citrigno lascerà l’incarico da presidente della CFC e passerà il testimone, ma come abbiamo detto in qualità di commissario straordinario, al giornalista torinese. Niente avviso ma una scelta “tecnica” Era

Calabria Film Commission, inizia l’era Minoli da commissario straordinario

Ha sorpreso un po’ tutti la carica di commissario straordinario della Calabria Film Commission assegnata a Gianni Minoli e ufficializzata oggi. Il 24 agosto Giuseppe Citrigno lascerà l’incarico da presidente della CFC e passerà il testimone, ma come abbiamo detto in qualità di commissario straordinario, al giornalista torinese.

Niente avviso ma una scelta “tecnica”

Era attesa nelle scorse settimane la pubblicazione dell’avviso sul sito della Regione, proprio per l’individuazione del nuovo presidente, ma alla fine si è scelto di utilizzare lo strumento del commissario. Niente di negativo, si dice, solo una scelta squisitamente tecnica anche perché la Fondazione non ha macinato debiti e ha lavorato con continuità portando a casa anche buoni risultati in termini di riconoscimenti.

Il campionato è appena cominciato

Dopo tre settimane di rumors e telefonate, la pubblicazione della notizia ha spazzato via ogni dubbio e in Regione non si nasconde una certa soddisfazione per la conclusione dell’accordo con Minoli a cui spetta il lancio della nuova mission della CFC. Nel futuro dell’Ente pare che, ad esempio, sparirà la figura del direttore artistico e l’intero organigramma sarà rivisto alla luce di un restyling ventilato già da tempo, ma queste non saranno le uniche novità.

Probabilmente nelle prossime settimane si saprà di più sul nuovo assetto della Fondazione che, a quanto pare, si allungherà verso una dimensione anche giornalistica e televisiva forte di una guida dal curriculum di ferro.

C’è chi parla di Minoli come di un allenatore di serie A che guiderà una squadra (e qui parliamo anche di artisti e maestranze calabresi che nelle ultime settimane hanno indirizzato vari appelli proprio alla presidenza chiedendo maggiore attenzione), nella cui rosa entreranno i più meritevoli per vincere un campionato che ha già riservato la prima sorpresa della stagione.

Articoli correlati