GiudiziariaIn evidenza home

Gipsy Village, il gip di Cosenza revoca una misura cautelare

Il gip del tribunale del Cosenza ha revocato la misura cautelare dell'obbligo di dimora a uno degli indagati di "Gipsy Village". Ecco di chi si tratta.

Il gip del tribunale di Cosenza, Manuela Gallo, con parere favorevole del pm Antonio Bruno Tridico, ha revocato la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Montalto Uffugo per Domenico Marchese, indagato nel procedimento penale “Gipsy Village“. E’ l’inchiesta condotta dai carabinieri di Cosenza sul cosiddetto fenomeno criminale del “cavallo di ritorno”. LEGGI QUI L’APPROFONDIMENTO

Cambia il quadro indiziario di Domenico Marchese

Gli avvocati Angelo Pugliese e Stefano Pellegrino hanno dimostrato l’insussistenza del quadro accusatorio nei riguardi del loro assistito, ribaltando le accuse mosse a Marchese, con dichiarazioni precise e circostanziate che hanno reso contraddittorio, non più univoco e concludente il racconto della persona offesa. Racconto smentito da una testimonianza che il gip e il pm di Cosenza hanno ritenuto credibile rispetto agli elementi indiziari raccolti nella prima fase delle indagini preliminari. Per questo motivo, il gip Gallo ha revocato la misura cautelare per Domenico Marchese. (LEGGI QUI GLI ALTRI PROVVEDIMENTI DEL RIESAME).

Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo di cronaca giudiziaria. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina