Cosenza Calcio

Patania: «Bravo Occhiuzzi, ma non avevo dubbi». E quella telefonata…

L’allenatore, ex coordinatore delle giovanili rossoblu, nel 2015 andò ad Acquappesa e decise di portare il tecnico cetrarese agli Allievi del Cosenza. “Ho sentito ieri Roberto. Mi ha ringraziato. Ma il merito è suo”.

Ricordate Cristante, La Canna, Morrone, Florio, Fiore, Morello? Giocatori che il Cosenza metteva in mostra al torneo giovanile più prestigioso: il Viareggio. Allenatore di quella Primavera piena, zeppa di talenti era Enzo Patania. Allenatore di spessore, capace di far esplodere calciatori che, negli anni, sono riusciti a mettersi in mostra in massima serie. Ma non solo giocatori. Perché è grazie a lui se Roberto Occhiuzzi è arrivato a Cosenza.

Patania e l’intuizione Occhiuzzi

«Ricordo ancora la chiamata di Santino Mondello che mi parlò di Occhiuzzi, all’epoca allenatore nella scuola calcio di Acquappesa. Decisi di andare di persona a vedere. Cosa notai? Allenatore ordinato e che operava bene. Mi convinsi subito e decisi di portarlo a Cosenza ad allenare gli Allievi». Da quel momento nasce la nuova avventura di Occhiuzzi in rossoblu. Dopo essere stato calciatore, il ritorno è nella vesti di tecnico. «Roberto ha avuto sempre una grande dote. E’ sempre stato educato, democratico. Legge bene le situazioni. Ha delle idee interessanti. Quando arrivò agli Allievi Nazionali lo lasciai libero. Non ho mai impostato nulla, lasciandolo libero di essere se stesso. E alla fine questo, credo, gli abbia permesso di affinarsi. Quell’anno arrivò ai Play-Off nazionali contro il Pavia, con dei ragazzi di valore». Dal settore giovanile alla prima squadra il salto è grosso. A volte non basta avere solo buone idee. «La bravura di Occhiuzzi è stata quella di rispettare i ruoli e apprendere da Braglia e dagli allenatori con cui ha avuto modo di lavorare. Fare il secondo non è facile. Lui lo ha fatto nel miglior modo possibile. Mai una parola fuori posto. Poi, è arrivata l’occasione. Ed in quel momento è stato bravo a parlare poco e bene. Ha fatto parlare il campo. Ed ha avuto ragione lui».

La telefonata e i ringraziamenti

Finale con aneddoto. «Ho ricevuto ieri la chiamata di Roberto. Mi ha ringraziato per quello che ho fatto per lui, per la sua famiglia. Mi ha ringraziato di aver avuto fiducia in lui. entire queste parole mi ha fatto piacere e dimostra che il sottoscritto ha visto delle qualità in un ragazzo che, sul campo, ha dimostrato il proprio valore. Il merito per quello che è riuscito a fare, salvando il Cosenza in una situazione disperata, è solo merito suo. Sono certo che, con umiltà e sacrificio riuscirà a migliore ancora di più. E’ quello che auguro a lui ed al Cosenza». Pensieri e parole di Enzo Patania. Se Occhiuzzi è riuscito nell’impresa di salvare i Lupi un po’ di merito è anche suo. 

Mostra altro

Piero Bria

Ideatore e Direttore Responsabile di Cosenza Channel dal 2008. Ha collaborato con Il Quotidiano della Calabria, La Provincia Cosentina, Il Garantista e Direttore responsabile de La Cronaca Sport. Radiocronista per Rlb dal 1997 al 2009 in cui ha raccontato le gare del Cosenza Calcio.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina