Dalla CalabriaIn evidenza home

Reggio Calabria: 9 casi in ospedale. Sospese attività ambulatoriali

C'è tanta preoccupazione per i nuovi casi di coronavirus a Reggio Calabria. Contagiati nove persone che lavorano in ospedale.

C’è preoccupazione a Reggio Calabria dopo la positività al tampone tino-faringeo di nove persone tra personale sanitario e medici dell’ospedale Gom della città dello Stretto. Infatti, la direzione aziendale del Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria ha assunto misure drastiche per evitare l’ulteriore circolazione del coronavirus nella struttura sanitaria reggina. Tra i contagiati, secondo quanto si apprende, ci sarebbe anche un primario.

Reggio Calabria, tamponi per tutto il personale sanitario

In una nota si legge che «sono stati registrati 9 nuovi positivi al Covid-19» e «i fronte a tale incremento, che coinvolge tra gli altri anche operatori sanitari, è stato deciso di intensificare le misure di sicurezza già adottate, procedendo a sottoporre a tampone tutti i ricoverati e tutto il personale, a partire dai reparti interessati. La nuova contingenza obbliga la restrizione delle presenze di familiari ed accompagnatori dei pazienti all’interno dei presidi ospedalieri del Gom – è specificato ancora nella nota diramata dall’ospedale – e l’attivazione di un unico ingresso al fine di monitorare in modo più efficace, attraverso l’installazione di uno specifico portale termo scanner, le persone che devono inderogabilmente fruire dei servizi sanitari nonché il personale ospedaliero».

«In Pronto Soccorso solo in caso di effettiva necessità»

Sospese, comunque, tutte le attività specialistiche ambulatoriali e intramoenia. Sempre la direzione aziendale del Gom di Reggio Calabria chiede alla popolazione reggina e non, di «usufruire dei servizi ospedalieri, in particolare del Pronto Soccorso, solo in caso di effettiva necessità al fine di evitare che l’ospedale possa diventare un potenziale centro di diffusione del contagio. Infine, in considerazione della delicatezza del ruolo ricoperto nel contrasto alla pandemia, la Direzione invita tutti gli operatori sanitari a comportamenti e stili di vita adeguati alla necessità».

Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo di cronaca giudiziaria. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina