Cosenza Calcio

Maniero a valanga su Carretta. Cosa dice il regolamento

Al 32' del primo tempo grosse proteste del Cosenza per un'uscita di Maniero su Carretta. I lupi chiedevano il rosso, ma arriva il giallo. Cosa dice il regolamento.

Al minuto 34 nel corso del primo tempo di Cosenza-Cittadella interviene il il signor Livio Marinelli per sanzionare l’entrata di Maniero su Carretta. Calcio di punizione diretto e cartellino giallo per il portiere ospite con pioggia di polemiche da parte dei calciatori rossoblù. Dalla panchina, ma anche dal camp, sia chiedeva il cartellino rosso.

La decisione dell’arbitro appare potersi identificare in una situazione quella che l’IFAB definisce S.P.A. (“Stop a promising attack”). In questa casistica rientrano quei falli commessi a danno dell’attaccante privo del possesso del pallone che fermano una promettente azione di attacco.

Si sarebbe invece potuto parlare di espulsione se l’azione fosse rientrata tra le ipotesi di D.O.G.S.O. (“Deny an Obvious Goal-Scoring Opportunity“): fallo commesso nei pressi dell’area di rigore ai danni dell’attaccante in possesso del pallone, che si dirige verso la porta. Nel caso tra Maniero e Carretta, l’azione non è inoltre identificabile nell’ipotesi di DOGSO a causa dei difensori che si frappongono tra l’attaccante e la possibilità di segnare una rete.

Essendo il possesso del pallone ancora conteso tra portiere e attaccante e considerato che l’attaccante rivolge le spalle alla porta, Marinelli ha ritenuto che l’ammonizione fosse il giusto provvedimento disciplinare da adottare. (Mario Russo)

Mostra altro

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina