Serie A

Serie A, poker Napoli. Derby al Milan e colpaccio Cagliari

Gli uomini di Gattuso demoliscono 4-1 l'Atalanta. Crollo della Lazio, pari per la Juve. Cagliari corsaro a Torino. I risultati di serie A.

Napoli – Atalanta 4-1

Continua a vincere il Napoli che sul campo fa tre successi su tre partite disputate. Agli uomini di Gennaro Gattuso basta un tempo per avere la meglio sulla terribile Atalanta di Gian Piero Gasperini. Hirving Lozano firma una doppietta tra il 23′ e il 27′ del primo tempo. Politano fa tris alla mezzora, e prima dell’intervallo arriva anche la prima rete “italiana” di Osimhen. Nella ripresa Lammers accorcia al 24′ per i bergamaschi che restano a quota 9 in classifica. Il Napoli invece, penalizzato di un punto, sale a 8.

Inter – Milan 1-2

Il Milan vince ancora e dopo quattro giornate resta l’unica squadra a punteggio pieno. La decide Zlatan Ibrahimovic che firma una doppietta tra il 12′ e il 16′ del primo tempo. Al 28′ accorcia Romelu Lukaku che raccoglie un assist di Ivan Perisic. Nella ripresa l’Inter prova a pareggiarla ma il Milan resiste senza soffrire. I rossoneri hanno anche la palla del possibile 1-3 ma Krunic sciupa l’occasione. La squadra di Pioli resta in vetta con 12 punti.

Sampdoria – Lazio 3-0

Dopo il successo di Firenze, la Sampdoria annienta anche la Lazio. Nel primo tempo vanno a segno Fabio Quagliarella con un colpo di testa, e Tommaso Augello con un tiro dal limite. Nella ripresa arriva il tris del giovane danese Mikkel Damsgaard che piazza la palla all’incrocio dei pali. La squadra di Claudio Ranieri sale a quota 6 punti in classifica, mentre la Lazio resta ferma a quota 4.

Crotone – Juventus 1-1

Il Crotone ferma la Juve e raccoglie il primo punto in serie A. I rossoblù giocano una grande partita, mentre per i bianconeri è un passo falso. Si gioca davanti a mille spettatori. Padroni di casa subito in vantaggio al 12′ del primo tempo grazie ad un rigore trasformatao da Simy. La squadra di Pirlo non si abbatte e trova immediato il pari con Morata abile a raccogliere un traversone di Chiesa.

Nella ripresa, al 15′, la Juventus resta in 10 uomini per l’espulsione di Chiesa per un’entrata dura su Cigarini. Al 34′ gli uomini di Pirlo vanno in gol con Morata, ma dopo l’intervento del VAR Forneau annulla per fuorigioco millimetrico. Non succede più nulla e dopo 7 minuti di recupero la gara termina in parità. La Juve sale a quota 8 a -4 dalla capolista Milan.

Bologna – Sassuolo 3-4

Il derby emiliano regala gol e spettacolo. Il Sassuolo vince in modo rocambolesco col risultato di 4-3. Al 9′ del primo tempo sblocca il risultato Soriano (su assist di Palacio) per il vantaggio del Bologna. Passano 9 minuti e Berardi pareggia con un tiro da fuori area. Al 39′ il Bologna si riporta avanti con Svanberg, Nella ripresa al 15′ Orsolini firma il 3-1 con un tiro dal limite. Sembra finita ed invece esce fuori tutta la forza dei neroverdi. Al 19′ prima accorcia le distanze Djuricic, e al 25′ pareggia Caputo con un perfetto colpo di testa sugli sviluppi di un corner. Il Sassuolo insiste e trova il gol vittoria al 32′ con un autogol di Tomiyasu che devia nella propria porta un tentativo di respingere la palla. Nel finale Raspadori ha anche la palla del possibile 5-3 ma spreca davanti al portiere.

Spezia – Fiorentina 2-2

Termina con un succoso pareggio (2-2) il match di Cesena tra lo Spezia e la Fiorentina. La squadra di Iachini può recriminare per aver sciupato il doppio vantaggio. I viola infatti si portano subito sul 2-0 grazie alle reti nei primi 4 minuti di gioco realizzati da German Pezzella e da Cristiano Biraghi. Lo Spezia non si arrende e al 39′ riduce le distanze con un gol di Daniele Verde. Nella ripresa, alla mezzora, i liguri riacciuffano il pari con Diego Farias. Le due squadre restano appaiate a quota 4 punti.

Torino – Cagliari 2-3

Continua il periodo nero per il Torino di Giampaolo che rimedia la terza sconfitta consecutiva su tre partite giocate. Si rialza invece il Cagliari di Eusebio Di Francesco che ottiene la prima vittoria in campionato. Al 4′ Belotti su rigore illude i granata. I rossoblù non si abbattono e ribaltano il punteggio tra il 12′ e il 19′ del primo tempo grazie ai gol di Joao Pedro e Simeone. In avvio di ripresa Belotti riacciuffa il pari, ma al 28′ è ancora Simeone a portare in vantaggio i sardi. Il Cagliari sale a quota 4 punti in classifica, mentre il Torino resta ultimo a quota zero.

Udinese – Parma 3-2

Primi punti e primi gol per l’Udinese che ottiene la prima vittoria in campionato contro il Parma. Sono gli ospiti a passare per primi in vantaggio al 26′ del primo tempo: segna Hernani con un tiro dal limite. Passano solo due minuti e arriva il pari dei bianconeri, lo firma Samir con un colpo di testa imparabile per Sepe. Nella ripresa l’Udinese si porta in vantaggio grazie ad una sfortunata autorete di Iacoponi. Al 25′ i gialloblù riacciuffanno il 2-2 grazie ad un tiro al volo di Karamoh. I friulani non mollano e nel finale trovano la rete del definitivo sorpasso grazie all’argentino Pussetto.

Roma – Benevento 5-2

Prima vittoria interna della Roma e primo ko esterno per il Benevento. All’Olimpico finisce 5-2 proprio come nel 2018. Sono gli ospiti ad andare per primi in vantaggio con un tiro dal limite di Caprari. Pareggia Pedro al 31 con un gran tiro che non lascia scampo a Montipò, e 4 minuti più tardi Dzeko porta avanti la Roma. Nella ripresa Lapadula pareggia sugli sviluppi di un rigore respinto, ma al 24′ gli uomini di Fonseca si riportano avanti grazie al rigore trasformato da Veretout. Al 32′ Dzeko firma la sua personale doppietta e nel finale arrotonda Carles Perez con un’azione personale.

Verona – Genoa 0-0

Termina a reti inviolate il “Monday Day” della serie A. Verona e Genoa si dividono la posta in palio. I gialloblù salgono a quota 7 in classifica, mentre il Grifone sale a quota 4.

Mostra altro

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina