domenica,Marzo 3 2024

Cosenza, blitz Nas all’Annunziata: trovati farmaci scaduti in Ginecologia

I carabinieri del Nas di Cosenza hanno sequestrato farmaci scaduti che non erano stati opportuamente separati da quelli in uso.

Cosenza, blitz Nas all’Annunziata: trovati farmaci scaduti in Ginecologia

I carabinieri del Nas di Cosenza questa mattina hanno effettuato alcuni controlli presso l’ospedale “Annunziata” di Cosenza, dopo aver appreso che un paziente di Ortopedia è risultato positivo al coronavirus. Secondo quanto emerge, i carabinieri del Nasi di Cosenza hanno rilevato criticità nei reparti di Oncologia, Chirurgia toracica, Urologia, Ginecologia e Pronto soccorso.

Criticità in vari reparti dell’Annunziata di Cosenza

I carabinieri del Nas di Cosenza, infatti, avrebbero riscontrato una pavimentazione non a norma, carenze di percorsi sporco-pulito e infiltrazioni d’acqua, occlusione delle vie di fuga e il non corretto posizionamento delle bombole d’ossigeno. Attraverso Spisal, il Servizio Prevenzione Igiene e Sicurezza dell’Asp di Catanzaro, saranno imposte delle prescrizioni all’Azienda ospedaliera di adeguare immediatamente alla normativa vigente, risolvendo le criticità riscontrate.

Nas trovano farmaci scaduti in Ginecologia

Nel reparto di Ginecologia infine, i carabinieri del Nas di Cosenza hanno sequestrato farmaci scaduti, non opportunamente separati da quelli in uso. I militari dell’Arma hanno quindi provvedimento a denunciare il responsabile del servizio di approvvigionamento farmaceutico del reparto. Il servizio Spisal inoltre dovrà pronunciarsi sull’idoneità delle sale parto ed ha chiesto alcuni giorni per la valutazione.

Articoli correlati