Cosenza Calcio

Falcone sempre più indispensabile: «Avevo studiato i rigori di Coda»

Un portiere incrdibile, parate pazzesche le sue. Wladimiro Falcone per la seconda partita consecutiva salva il Cosenza. E, cosa di non poco conto, para un rigore al centravanti avversario. A Reggio Calabria era toccato a Denis, oggi è toccato a Coda. Lui, senza dubbio, il migliore in campo della partita contro il Lecce. Dopo il 90’ gli spettatori presenti hanno scandito il suo nome. «Fa sempre piacere, vuol dire che sto dando qualcosa a loro – ha detto ai microfoni di Dazn -. Ci manca la vittoria, se vincevamo non rubavamo nulla, magari con un pizzico di fortuna in più avremmo strappato i tre punti. Alla prossima gara ci riusciremo. Da dietro vedo una squadra compatta ed ho una difesa molto esperta e sicura».

Falcone e il rigore parato a Coda

«Avevo preparato i rigori di Coda – svela Falcone -. Con il mister abbiamo deciso di restare centrale ed è andata bene. Io titolare? Ho grande stima di Umberto Saracco, ha fatto vedere grandi cose in rossoblù. Io in Serie A ho totalizzato solo due presenze, ma ora sono Cosenza e sto cercando di giocare tanto. L’imminente assenza di pubblico? Ho giocato una volta da avversario al Marulla con lo stadio pieno e mette i brividi. Questa è una piazza fantastica».

Mostra altro

Antonio Clausi

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti dal 2010 ha lavorato fin dal 2007 presso le redazioni de “La Provincia Cosentina”, di “Calabria Ora”, di “Cronache del Garantista” di cui coordinava i servizi per la Calabria, e del “Quotidiano del Sud”. Dal 2008, inoltre, collabora attivamente con CosenzaChannel.it. Spesso ospite di talk-show televisivi e radiofonici, ha come hobby i 33 giri e la musica.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina