domenica,Marzo 3 2024

Operazione “Overture”, scarcerato uno degli indagati

Il gip di Catanzaro concede gli arresti domiciliari a uno degli indagati accusati di associazione mafiosa, coinvolto in "Overture".

Operazione “Overture”, scarcerato uno degli indagati

Il gip distrettuale del tribunale di Catanzaro ha accolto la richiesta avanzata dal difensore di Pietro Mazzei, accusato di associazione per delinquere di stampo mafioso, violenza privata aggravata dal metodo mafioso e tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso. I primi due capi d’accusa sono già caduti nel corso del Riesame, dinanzi al tribunale di Catanzaro.

Nei giorni scorsi, invece, l’avvocato Ernesto Gallo ha presentato istanza di scarcerazione. Il gip di Catanzaro ha così concesso a Pietro Mazzei la misura cautelare degli arresti domiciliari, in attesa che il 12 novembre 2020 il Tribunale del Riesame di Catanzaro decida sul ricorso presentato dal legale del foro di Cosenza. Mazzei si trovava in carcere dal mese di luglio, allorquando la Dda di Catanzaro aveva arrestato 21 persone nell’ambito dell’operazione “Overture“.

Articoli correlati