sabato,Ottobre 1 2022

Revocata la custodia cautelare in carcere all’ex sindaco di Celico Antonio Falcone

Il tribunale del Riesame di Catanzaro ha revocato la custodia in carcere all'ex sindaco di Celico, Antonio Falcone, accusato di concussione.

Revocata la custodia cautelare in carcere all’ex sindaco di Celico Antonio Falcone

Antonio Falcone, ex sindaco di Celico, lascia il carcere dopo tre mesi e passa agli arresti domiciliari. Lo ha deciso il tribunale del Riesame di Catanzaro, su richiesta della difesa, rappresentata dagli avvocati Enzo Belvedere e Renato Tocci. L’ex primo cittadino del comune presilano, da qualche settimana considerato “zona rossa” dalla Regione Calabria, è accusato di concussione.

Secondo la Guardia di Finanza di Cosenza, coordinata dalla procura di Cosenza, ritiene che Antonio Falcone abbia chiesto in due occasioni distinte somme di denaro, oltre ai lavori gratuiti da dover eseguire presso la sua abitazione, a un imprenditore locale, dietro la minaccia che se si fosse rifiutato sarebbe stato escluso da appalti futuri, nonché il Comune di Celico avrebbe ritardo a pagarlo per i lavori svolti. La difesa, tuttavia, è convinta dell’assoluta estraneità ai fatti di Antonio Falcone, spiegando di aver già prodotto in varie circostanze prove documentali che smentirebbero il narrato accusatorio della persona offesa.

Articoli correlati