lunedì,Luglio 4 2022

Iacucci si congratula per la nomina di Magorno

“In un momento difficile come questo, in piena pandemia, è necessario collaborare e lavorare insieme in un clima unitario. Non può che far piacere che sia un esponente calabrese ad essere nominato responsabile nazionale Enti locali. Una carica prestigiosa per il senatore e sindaco di Diamante, Ernesto Magorno, un caro amico a cui faccio i

Iacucci si congratula per la nomina di Magorno

“In un momento difficile come questo, in piena pandemia, è necessario collaborare e lavorare insieme in un clima unitario. Non può che far piacere che sia un esponente calabrese ad essere nominato responsabile nazionale Enti locali. Una carica prestigiosa per il senatore e sindaco di Diamante, Ernesto Magorno, un caro amico a cui faccio i miei più sentiti auguri di buon lavoro.

La sua lunga e importante esperienza politica sarà utile a svolgere questo compito. Il ruolo degli Enti locali è fondamentale e decisivo per capire quali misure adottare, d’intesa con il Governo, nel contrastare questa seconda nuova ondata di diffusione del Covid-19”.

È quanto afferma il presidente della Provincia di Cosenza, Franco Iacucci, in merito alla nomina di Ernesto Magorno a responsabile nazionale Italia Viva del Cantiere Istituzioni ed Enti Locali.

“I Comuni, le Province, le Regioni sono in prima linea nell’affrontare la crisi sanitaria, economica e sociale che sta mettendo a dura prova il nostro sistema. Il Covid-19 ha acuito tutta una serie di criticità. Ora, però, bisogna unire le forze – sottolinea Franco Iacucci – per combattere le debolezze della sanità calabrese e uscire da questa fase di emergenza.

Sono certo che la collaborazione con Ernesto Magorno sarà proficua e aiuterà gli Enti locali della Calabria e del Mezzogiorno ad avere il giusto peso anche a livello nazionale. Da presidente della Provincia e da responsabile della Commissione Mezzogiorno dell’Upi non mancherà una fattiva collaborazione per consentire agli Enti locali di lavorare al meglio, avendo a disposizione le risorse necessarie e mirate a superare l’emergenza”.

Articoli correlati