mercoledì,Maggio 18 2022

Boccia: “Strada in Calabria, già collabora”. Zampa: “Zuccatelli si dimetta”

Continua la querelle sulla nomina dei commissari alla sanità in Calabria. L’ultimo intervento è stato quello del ministro per gli Affari Regionali, Francesco Boccia, nella trasmissione Rai “Porta a Porta”: «Il presidente Spirlì – ha dichiarato Boccia – era presente in Consiglio dei ministri alla nomina di Zuccatelli come commissario: si è detto contrario ma

Boccia: “Strada in Calabria, già collabora”. Zampa: “Zuccatelli si dimetta”

Continua la querelle sulla nomina dei commissari alla sanità in Calabria. L’ultimo intervento è stato quello del ministro per gli Affari Regionali, Francesco Boccia, nella trasmissione Rai “Porta a Porta”: «Il presidente Spirlì – ha dichiarato Boccia – era presente in Consiglio dei ministri alla nomina di Zuccatelli come commissario: si è detto contrario ma non si è opposto. Ha dimostrato grande rispetto istituzionale».

Situazione Gino Strada

Il ministro si è poi espresso più specificamente sulla nomina del nuovo commissario: «Si trattava di un tecnico che conosceva il territorio perché, pur se limitatamente a una data parte, è presente nella stessa regione da tempo». Poi sull’argomento del momento, il possibile arrivo di Gino Strada in Calabria, sul quale si è espresso (con toni diversi e sicuramente poco lusinghieri) anche Spirlì: «Ha dato disponibilità, il ministro Speranza sta valutando: Strada è già in Calabria e sta collaborando col commissario, se dovesse aumentare il suo impegno può soltanto fare bene. Ma in quella terra – ha concluso – serve soprattutto lo Stato».

Zampa contro Zuccatelli

Diversa, invece, la valutazione della sottosegretaria alla salute, Sandra Zampa, del Pd: «Zuccatelli ha detto delle frasi gravissime in un momento difficile e con un tono assolutamente non adeguato. Deve mettere a disposizioni le proprie dimissioni, che potranno essere ritirato soltanto se e quando verrà ricucito lo strappo coi calabresi». E poi ha aggiunto: «Sul commissario c’è una discussione in corso».

Articoli correlati