mercoledì,Luglio 24 2024

“Gazze Ladre”, fissata l’udienza preliminare: ecco chi rischia il processo

Il gup del tribunale di Cosenza ha fissato l'udienza preliminare dell'inchiesta "Gazze Ladre". Ecco chi rischia di finire a processo.

“Gazze Ladre”, fissata l’udienza preliminare: ecco chi rischia il processo

L’inchiesta della procura di Cosenza sui casi di furti e rapine avvenuti negli anni scorsi, nell’area urbana cosentina, approva in udienza preliminare. L’operazione “Gazze Ladre”, condotta dai carabinieri del Comando provinciale di Cosenza, aveva portato all’arresto di 17 persone (LEGGI QUI I DETTAGLI). Oggi le stesse persone finite nell’ordinanza di custodia cautelare, emessa dall’ufficio gip-gup del tribunale di Cosenza, rischiano di finire a processo. Il gup del tribunale di Cosenza, Salvatore Carpino ha fissato l’udienza per il prossimo 13 gennaio presso il Palazzo di Giustizia di Cosenza. 

Gli imputati sono Francesco Mancini (difeso dagli avvocati Filippo Cinnante e Gaetano Maria Bernaudo), Giuseppe Drago (difeso dall’avvocato Luca Acciardi), Maurizio Mirto Abate (difeso dagli avvocati Marco Facciolla e Francesco Muscatello), Duilio Mancini, inteso Francesco (difeso dall’avvocato Filippo Cinnante), Francesco Trinni (difeso dall’avvocato Antonio Spataro), Carmine Guarnieri (difeso dall’avvocato Aurelio Sicilia), Antonio Colasuonno (difeso dall’avvocato Chiara Penna), William Maria Barone (difeso dall’avvocato Cristian Cristiano), Massimo Bevilacqua (difeso dagli avvocati Mariarosa Bugliari e Francesco Tomeo), Emanuel Bevilacqua (difeso dagli avvocati Mariarosa Bugliari e Francesco Tomeo), Fioravante Manzo (difeso dagli avvocati Roberto Le Pera e Luca Le Pera), Mario Berlingieri (difeso dall’avvocato Pasquale Vaccaro), Giuseppe Bevilacqua (difeso dall’avvocato Luca Le Pera), Francesco Berlingieri, inteso “Maradona”, (difeso dall’avvocato Cristian Cristiano), Cosimo Passalacqua, inteso “Cocò” (difeso dagli avvocati Alessio Spadafora e Rosario Carbone), Maicol Daniele Bevilacqua (difeso dall’avvocato Cristian Cristiano) e Patrizio Naccarato (difeso dall’avvocato Francesco Santelli). 

Articoli correlati