venerdì,Aprile 12 2024

A processo l’ex procuratore generale di Catanzaro, Otello Lupacchini

Lupacchini è accusato di aver fornito false informazioni sul rafforzamento della sua scorta. L'avvocato Iai: «Accuse totalmente infondate».

A processo l’ex procuratore generale di Catanzaro, Otello Lupacchini

La procura di Salerno ha ottenuto il rinvio a giudizio per i reati di falso ed errore determinato dall’altrui inganno nei confronti dell’ex procuratore generale di Catanzaro, Otello Lupacchini, attualmente in servizio presso la procura generale di Torino. Secondo l’accusa, infatti, Lupacchini nel febbraio del 2019 avrebbe ottenuto il rafforzamento della scorsa fornendo false informazioni al comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica di Catanzaro, evidenziando che rischiava la propria incolumità, in quanto nel carcere di Catanzaro era rinchiuso il boss Michele Senese, arrestato dal magistrato Lupacchini nel 2011. 

Le indagini, tuttavia, avrebbero dimostrato tutt’altro, ovvero che quel giorno non ci fu alcun pedinamento, visto che l’auto che avrebbe seguito l’ex procuratore sarebbe appartenuta ad organi di governo o a forze di polizia. Tutto ciò ha portato al rinvio a giudizio. Il processo comincerà il prossimo 28 gennaio presso il tribunale di Salerno. L’avvocato Ivano Iai, al Fatto Quotidiano, ha commentato così la vicenda processuale: «Abbiamo scelto il rito immediato perché certi dell’innocenza. Ancora non sappiamo chi fosse alla guida dell’auto e riteniamo che si tratti di accuse infondate che sono servite a mandare via dalla Calabria un magistrato scomodo». 

Articoli correlati