lunedì,Agosto 8 2022

Variante Covid, Locatelli: «Improbabile che resista al vaccino»

Il presidente del Consiglio Superiore di Sanità rassicura sulla variante Covid. «Difficile che mostri resistenza in termini immunità».

Variante Covid, Locatelli: «Improbabile che resista al vaccino»

«E’ altamente improbabile che la nuova variante Gb di coronavirus Sars-CoV-2 che si sta diffondendo in altri Paesi europei ed è arrivata anche in Italia mostri resistenza in termini di formazione di un’immunità» e quindi risulti “invulnerabile” ai vaccini in anti-Covid-in arrivo. A rassicurare sul tema è Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità, intervenuto a “Buongiorno” su SkyTg24.

«Il 30 dicembre o al massimo i primissimi giorni dell’anno in Italia potrà entrare nel vivo la campagna di vaccinazione» spiega Locatelli che attende come tutti gli italiani il via libera dell’Agenzia europea del farmaco sul prodotto-scudo di Pfizer/BioNTech. «Il 27 ci sarà la grande giornata simbolica del Vaccine-Day in Europa e subito dopo partirà la vera e propria campagna vaccinale, che interesserà per primi gli operatori sanitari, gli ospiti delle Rsa e chi lavora in queste strutture, fra i più esposti a sviluppare complicanze fatali da Covid-19».

Articoli correlati