domenica,Luglio 3 2022

Falsi braccianti agricoli nella Sibaritide, 62 persone rischiano il processo

L'inchiesta della procura di Castrovillari, sui presunti falsi braccianti agricoli della Sibaritide, approva in udienza preliminare.

Falsi braccianti agricoli nella Sibaritide, 62 persone rischiano il processo

Sono 62 le persone, residenti in provincia di Cosenza, che rischiano il processo per le accuse, a vario titolo, di truffa e falso. E’ l’inchiesta della procura di Castrovillari contro i presunti falsi braccianti agricoli che, secondo il teorema accusatorio, avrebbero percepito varie indennità dall’Inps senza averne diritto. Il pm Mauron Gallone ha chiesto il processo per tutti gli imputati. L’udienza preliminare inizierà il prossimo 28 aprile presso il tribunale di Castrovillari.

Nel mirino della procura di Castrovillari è finita l’azienda “Service Società cooperativa” con sede a Spezzano Albanese che avrebbe tratto in inganno l’ines, facendo corrispondere ad alcuni dipendenti, oggi imputati, prestazioni economiche a titolo di indennità per disoccupazione, assegni nucleo familiare, malattia e maternità, per un importo complessivo pari a 183mila e 569 euro.

Nel collegio difensivo figurano tra gli altri gli avvocati Salvatore De Vita, Ferruccio Mariani, Antonella Marcovicchio, Valerio Vetere, Alfonso Romanello, Bianca Grieco, Salvatore Di Marco, Costantino Guido, Gianluca Serravalle, Francesco Scorza, Donatella Caliò e Maria Paola Magliarella