Cosenza Calciocscalcio1

Schiavi, 300 gare in Serie B. Marulla: «Felice che le abbia festeggiate a Cosenza»

Raffaele Schiavi ha celebrato il traguardo delle 300 partite in Serie B. Il team manager del Cosenza, Kevin Marulla, applaude il difensore.

Un traguardo impressionante con l’ingresso di ieri pomeriggio, a pochi minuti dal termine di Cosenza-Pordenone. Raffaele Schiavi ha festeggiato le trecento presenze in Serie B. Una carriera, quella del difensore campano, che non ha certo bisogno di presentazioni. Sebbene in maglia rossoblù, soprattutto a causa di una serie di sfortunati eventi che lo hanno coinvolto (dall’infortunio dello scorso campionato alla positività al Covid-19 dell’estate 2020), non sia mai riuscito ad esprimere a pieno il proprio valore, l’attuale numero 14 dei Lupi è oramai da tempo uno dei simboli della catogoria cadetta. Per lui anche una manciata di apparizioni in A, tutte col Lecce, ma è nel torneo che disputa ininterrottamente dal 2009 che il centrale si è imposto come un’istituzione.

Gli auguri di Kevin Marulla

Nelle stories di Instagram, Schiavi ha postato uno scambio di messaggio col Team Manager rossoblù Kevin Marulla, il quale si complimentava con lui per il traguardo raggiunto: «Congratulazioni da parte mia per le 300 partite in B, tutte meritate dalla prima all’ultima. Prima come carisma e personalità, poi come uomo e poi come giocatore. Un onore che tu le abbia raggiunte con noi», il messaggio ricevuto dal calciatore, che ha poi taggato lo stesso Kevin scrivendo «detto da una grande persona mi inorgoglisce, grazie».

Schiavi su Instagram

Sempre sul popolare social network Raffaele Schiavi ha celebrato con un post la meta raggiunta: «Ho voluto scegliere questa foto (uno scatto di Cosenza-Virtus Entella, la prima post lockdown) perché è quella che più mi rappresenta. Nella mia vita nessuno mi ha regalato niente […] devo ringraziare principalmente mia mamma e mio padre, che mi hanno supportato soprattutto nei momenti più difficili, e il mio procuratore R.C. (Romualdo Corvino, ndr), che ha sempre creduto in me: oggi, grazie a loro, sono un uomo prima ancora che un calciatore». E ancora: «Volevo ringraziare tutte le società e tutti gli allenatori che hanno sempre creduto in me: è un privilegio per me continuare a partecipare a un campionato così bello, il campionato degli italiani». Per poi concludere facendo i complimenti ai compagni per il pari di ieri.

Mostra altro

Francesco La Luna

Francesco La Luna è nato a Cosenza nel 1993. Laureato in Lettere Classiche all'Università della Calabria nel 2016 con una tesi sul giornalismo di Vincenzo Padula, ha iniziato la propria carriera giornalistica nel 2013 con il portale online _Ottoetrenta_. Dal 2015 collabora con la redazione sportiva de _Il Quotidiano del Sud_. Dal 2016 al 2018 è stato Ufficio Stampa del Cosenza Calcio, poi ha frequentato il XIV biennio alla Scuola di Giornalismo di Perugia, durante il quale ha collaborato, da stagista, anche con _La Gazzetta dello Sport_. È vincitore della sesta edizione del premio "Tonino Carino" per la sezione giornalismo sportivo.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina