mercoledì,Maggio 25 2022

Lungro, tamponi a studenti, docenti e personale scolastico: ci pensa Aic

Essere vicini alla popolazione, in questo particolare momento di pandemia, supportando tutte le iniziative rivolte alla sicurezza dei territori, della salute pubblica e dell’apprendimento. E’ il senso dell’iniziativa promossa dall’Associazione Italia Coltivatori, presieduta da Giuseppino Santonianni, che ha organizzato uno screening gratuito anticovid per la scuola di Lungro. Nella giornata di ieri, presso il piazzale

Lungro, tamponi a studenti, docenti e personale scolastico: ci pensa Aic

Essere vicini alla popolazione, in questo particolare momento di pandemia, supportando tutte le iniziative rivolte alla sicurezza dei territori, della salute pubblica e dell’apprendimento. E’ il senso dell’iniziativa promossa dall’Associazione Italia Coltivatori, presieduta da Giuseppino Santonianni, che ha organizzato uno screening gratuito anticovid per la scuola di Lungro. Nella giornata di ieri, presso il piazzale della “Casa della musica” del comune arbereshe, in collaborazione con la dirigenza dell’istituto omnicomprensivo e la fattiva operatività dell’associazione “G. Matteotti onlus” è stato effettuato il monitoraggio con tamponi antigenici rapidi sui docenti, il personale Ata e gli studenti dell’istituto professionale e del Liceo Scentifico che hanno ripreso le lezioni in presenza, secondo le indicazioni della Regione Calabria.

Il Liceo Scientifico “Francesco Santoianni” di Lungro

L’attività di monitoraggio sul mondo della scuola, al fine di permettere un rientro in sicurezza tra i banchi di scuola e garantire sicurezza alle famiglie, segue quello già condotto sulla popolazione lungrese e gli studenti della scuola secondaria di primo grado del borgo arberesh. 

«Ancora una volta dimostriamo di essere un’associazione che guarda ai bisogni del territorio – ha spiegato il presidente provinciale Aic, Giuseppino Santonianni – sapendo coniugare gli interessi dei coltivatori con quelli di tutti i cittadini. In questo momento la salute è un bene imprescindibile al quale tutti dobbiamo dare il contributo possibile ed è quello che stiamo facendo lavorando in prima linea per la salvaguardia delle condizioni di sicurezza dei territori e dei cittadini». 

Articoli correlati