Cosenza Calciocscalcio1

Cosenza-Frosinone 1-2: cala il gelo sul Marulla. Illude Crecco, poi il crollo

Crecco dopo 7' porta avanti i Lupi, ma Cosenza-Frosinone segna un'altra sconfitta per Occhiuzzi. Decisivi Novakovich e Szyminski.

Nubi sempre più dense dalle parti di Via degli Stadi, per i Lupi e per Roberto Occhiuzzi. La recente volontà manifestata da Guarascio di non optare per la rivoluzione in panchina dovrà resistere ad una nuova sconfitta. Cosenza-Frosinone è il nono ko stagionale, reso (se possiible) meno amaro dal contemporaneo scivolone della Cremonese. La classifica di Serie B, laggiù in basso, non cambia fisionomia ed è l’unica nota positiva di un pomeriggio con tantissime ombre.

Occhiuzzi torna al 3-4-1-2

Era stata la sorpresa della rifinitura. Il ritorno al 3-4-1-2 del Cosenza si concretizza nuovamente con la lettura delle formazioni. Gioca Tiritiello per Legittimo che rifiata, Gerbo riprende il suo posto a centrocampo e Ba rileva Sciaudone. Davanti Carretta dal 1’ e non Trotta. Nesta lascia in panchina Iemmello e dà fiducia al convalescente Ciano al fianco del gigante Novakovich. I due confezioneranno l’1-1 momentaneo.

Crecco sblocca Cosenza-Frosinone

Cosenza-Frosinone impiega appena 7’ a regalare il primo gol. E’ di Crecco, assistito magistralmente da Tremolada che aveva scodellato in area di rigore col suo mancino fatato. Sgusciato via alle spalle di Salvi, l’ex Pescara trova un gol bellissimo, al volo di sinistro, ad incrociare, che si insacca nell’angolino opposto. Il match si mette subito come voleva Occhiuzzi: in discesa e con larghi spazi davanti ai suoi uomini ben raccolti dietro. 

Il contropiede giusto lo fanno gli ospiti

I ritmi sono bassi e gli ospiti rimbalzano sul muro eretto a protezione di Falcone. Il Cosenza, tuttavia, recrimina per aver mancato il 2-0 in una colossale occasione. Sotto porta Carretta fallisce il raddoppio da due passi, giusto qualche minuto prima di una bella ripartenza di Gliozzi conclusa con un fendente deviato in corner. Al 45’ la doccia fredda. Su un piazzato in favore dei Lupi, contropiede micidiale del Frosinone. Novakovich vince un contrasto con Tremolada nel cerchio di centrocampo, serve Ciano e va a chiudere il triangolo al limite dell’area. Non incontrando alcuna opposizione (Idda poteva uscire un attimo prima?) riesce a indirizzare la sfera in rete e realizzare l’1-1 con cui si rientra negli spogliatoi dove resta Ba per un fastidio muscolare. Entra Sciaudone.

Szyminski decide Cosenza-Frosinone

La ripresa si apre con Kastanos che trova un’autostrada per vie centrali. Arriva al tiro, ma per battere Falcone ci vuole ben altro. I rossoblù sono più aggressivi, Tremolada sfiora il montante con un cross a rientrare e il pipelet dei Lupi ci mette i pugni su Iemmello. Occhiuzzi cambia e inserisce Bahlouli e Sacko, ma non incideranno mai. La chance arriva al 35’, su corner. Capita sulla testa di Gliozzi che si libera sul secondo palo senza riuscire però ad inquadrare lo specchio. Il gelo cala sul Marulla al 41’. Ingrosso si perde Szyminski a centro area e il polacco non perdona decidendo Cosenza-Frosinone. E’ una mazzata terribile che inchioda alle proprie responsabilità Occhiuzzi e i suoi uomini.

Antonio Clausi

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti dal 2010 ha lavorato fin dal 2007 presso le redazioni de “La Provincia Cosentina”, di “Calabria Ora”, di “Cronache del Garantista” di cui coordinava i servizi per la Calabria, e del “Quotidiano del Sud”. Dal 2008, inoltre, collabora attivamente con CosenzaChannel.it. Spesso ospite di talk-show televisivi e radiofonici, ha come hobby i 33 giri e la musica.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina