Altre di Cronaca

Omicidio Marino, Giuseppe ha confessato: ecco il movente

Giuseppe Marino ha confessato l'omicidio del fratello, ricostruendo le fasi del delitto ed esponendo i motivi di tale gesto. Andrà in carcere

Giuseppe Marino ha confessato davanti ai carabinieri l’omicidio del fratello, Pasquale. Emergono quindi ulteriori sviluppi sul delitto di Mongrassano che, questa mattina, ha scosso un’intera comunità. (I DETTAGLI DEL DELITTO DI MONGRASSANO)

Il presunto assassino, dopo il delitto, si è diretto verso Cosenza, rintracciando il suo legale di fiducia per costituirsi in Questura. Una volta giunto dinanzi al tribunale di Cosenza, Giuseppe Marino ha trovato i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Cosenza, che lo hanno fermato e portato in caserma.

Il movente dell’omicidio Marino

Negli uffici dei militari dell’Arma, il 43enne di Mongrassano ha ammesso le proprie responsabilità, collaborando con gli investigatori per la ricostruzione del delitto e motivando il suo terribile gesto. Secondo Giuseppe Marino, il fratello nell’ultimo periodo avrebbe importunato sua figlia, 18enne, inducendola ad assumere sostanze stupefacenti. La ragazza, inoltre, avrebbe assistito all’omicidio.

In serata, la procura di Cosenza (pm Donatella Donato), d’intesa con gli investigatori, ha emesso un decreto di fermo d’indiziato di delitto che porterà Giuseppe Marino in carcere. L’indagato è difeso dagli avvocati Emilio Lirangi e Angelo Pugliese.

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo di cronaca giudiziaria. Ora collaboro con Cosenza Channel, Famiglia Cristiana e Maria con Te.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina