martedì,Novembre 29 2022

Carratelli, il cordoglio del sindaco Occhiuto: «Domani giornata di lutto a Cosenza»

«Con la scomparsa di Giuseppe Carratelli, Cosenza perde uno degli uomini più grandi della città dell’ultimo secolo. L’avvocato che per due volte è stato sindaco della città di Cosenza e Presidente dell’Ordine degli avvocati, dal 1983 al 1990, si è spento questa mattina». A scriverlo è il sindaco Mario Occhiuto che partecipa, commosso, al cordoglio

Carratelli, il cordoglio del sindaco Occhiuto: «Domani giornata di lutto a Cosenza»

«Con la scomparsa di Giuseppe Carratelli, Cosenza perde uno degli uomini più grandi della città dell’ultimo secolo. L’avvocato che per due volte è stato sindaco della città di Cosenza e Presidente dell’Ordine degli avvocati, dal 1983 al 1990, si è spento questa mattina». A scriverlo è il sindaco Mario Occhiuto che partecipa, commosso, al cordoglio dell’intera città.

«Con l’avvocato Giuseppe Carratelli – aggiunge Occhiuto – scompare non solo il principe del foro che tutti abbiamo apprezzato e la figura di primissimo piano che per competenze e statura, universalmente riconosciute, ne hanno nel tempo scandito l’attività professionale, ma anche e soprattutto un grande uomo della Calabria e della città di Cosenza. Un uomo dall’infinita bontà, e di questi tempi, in cui la bontà è cosa rara, è più difficile essere buoni che essere grandi. Lui fu entrambe le cose. Un uomo d’altri tempi, come non ne esistono quasi più. A lui ero legato da profondo affetto, come fosse quasi un padre a cui potersi rivolgere anche nei momenti più difficili e così è stato. Una persona retta e onesta che metteva sempre la coscienza prima di ogni cosa e mai il vantaggio personale o la carriera o l’interesse politico. E’ stata una grande figura professionale e politica che la città ricorderà per sempre ed in modo appropriato».

Carratelli, Occhiuto proclama lutto cittadino

«Ho proclamato per la giornata di domani, lunedì 12 aprile, quando saranno celebrati i funerali dell’avvocato Giuseppe Carratelli, il lutto cittadino – ha concluso Occhiuto -. A Palazzo dei Bruzi sarà esposta la bandiera del Comune a mezz’asta. In questo difficile momento sono affettuosamente vicino, con il cuore di un figlio, alla carissima moglie Annamaria e ai figli Laura, Benedetto e Nicola, miei carissimi amici, ma anche ai nipoti e a tutti i parenti. Insieme hanno rappresentato e continuano a rappresentare una famiglia molto unita della quale mi permetto di sentirmi parte, ancor di più in questa dolorosissima circostanza. L’avvocato Giuseppe Carratelli resterà a futura memoria nei cuori di tutti i cosentini anche per il fatto di essere stato Presidente del Cosenza Calcio in occasione della storica promozione della squadra rossoblù, allenata da Gianni Di Marzio, avvenuta il 5 giugno del 1988. Tra i suoi molteplici riconoscimenti si apprezza anche la più alta onorificenza italiana ricevuta quale Grande Ufficiale al merito della Repubblica Italiana».

Articoli correlati