Cosenza Calciocscalcio1

Corsi e Sciaudone, espressioni blasfeme a Brescia. Se la cavano con una multa

Corsi e Sciaudone erano stati sanzionati ella Procura Federale dopo Brescia-Cosenza, match in cui avevano proferito espressioni blasfeme.

Se la sono cavata con un’ammenda, sventando così la minaccia di una squalifica. Corsi e Sciaudone hanno rischiato di saltare una gara come avvenuto con Tiritiello a causa di espressioni blasfeme. Le bestemmie in questione sarebbero state proferite nel corso di Brescia-Cosenza, gara persa dai Lupi prima della sosta. Su segnalazione della Procura Federale della Figc, infatti, era stata avviata un’indagine.

Corsi e Sciaudone, le accuse della Procura

Nel dispositivo si evince quanto contestato a Corsi e Sciaudone. Il capitano «al 17′ del secondo tempo, a seguito dell’espulsione decretata dal direttore di gara, ha pronunciato espressioni blasfeme». Sempre nel match dello scorso 2 marzo, invece, il centrocampista ha fatto lo stesso ma al 12′ della prima frazione di gioco. Per la loro condotta la Procura Federale aveva aperto il procedimento n. 582 pf 20/21, per il quale i calciatori del Cosenza hanno chiesto e ottenuto un accordo.

La sanzione pecuniaria

Tramite i legali di fiducia, Corsi e Sciaudone hanno chiesto l’applicazione della sanzione ex art. 126 del Codice di Giustizia Sportiva. Si tratta della possibilità di richiedere, con una proposta di accordo, l’applicazione di una sanzione ridotta o commutata. I due rossoblù ne hanno indicando il tipo e la misura con l’aggiunta dell’adozione di impegni volti a porre rimedio agli effetti delle contestazioni. In base a ciò, la Procura Federale non ha formulato osservazioni in ordine all’intesa raggiunta dalle parti. Ha inoltre ufficializzato l’applicazione della sanzione di € 1.250,00 (milleduecentocinquanta) di ammenda per ciascun calciatore.

Antonio Clausi

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti dal 2010 ha lavorato fin dal 2007 presso le redazioni de “La Provincia Cosentina”, di “Calabria Ora”, di “Cronache del Garantista” di cui coordinava i servizi per la Calabria, e del “Quotidiano del Sud”. Dal 2008, inoltre, collabora attivamente con CosenzaChannel.it. Spesso ospite di talk-show televisivi e radiofonici, ha come hobby i 33 giri e la musica.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina