lunedì,Febbraio 6 2023

Il Tar boccia Caracciolo: scuole riaperte a Montalto Uffugo

Il Tar della Calabria sospende l'ordinanza del sindaco di Montalto Uffugo. Domani si torna in classe: ecco le motivazioni dei giudici.

Il Tar boccia Caracciolo: scuole riaperte a Montalto Uffugo

La prima sezione del Tar (tribunale amministrativo regionale per la Calabria) ha sospeso l’ordinanza di chiusura delle scuole (inizialmente in vigore fino al 24 aprile 2021), firmata giorni fa dal sindaco di Montalto Uffugo, Pietro Caracciolo.

Le motivazioni del Tar della Calabria

Nel provvedimento, il presidente Giancarlo Pennetti, ha rilevato che «oltre a non acquisire il parere della competente ASP» il sindaco di Montalto Uffugo, «si è limitato ad illustrare situazioni di difficoltà note, di livello provinciale, specialmente nel funzionamento dei servizi sanitari ivi inclusi quelli di tracciamento dei contagi da parte dei competenti uffici sanitari deputati alla prevenzione e comuni a diversi altri centri del medesimo territorio provinciale limitandosi, per quanto concerne invece lo specifico profilo scolastico, a fare presente che i contagi nella popolazione studentesca non sono numericamente rilevanti e ad enunciare la mera preoccupazione che gli stessi “potrebbero espandersi” stante anche la presenza, non meglio specificata, di varianti SARS COVID».

Domani si torna in classe

La sospensione dell’ordinanza sindacale, che vale nei termini in cui è stata redatta per tutti i comuni che hanno chiuso le scuole, deriva anche dal fatto che l’ultimo Decreto legge del Governo ha regolato la didattica in presenza sia nelle zone rosse sia nelle zone arancioni. Per cui, i provvedimenti dei sindaci, qualora venissero impugnati, sarebbero tutti sospesi con la stessa efficacia con la quale il Tar ha bocciato il comune di Montalto Uffugo. Domani, dunque, torneranno in classe gli alunni dell’Infanzia, della Primaria e della secondaria di primo grado.

Articoli correlati