domenica,Aprile 14 2024

L’Assessore Vizza precisa sulle dichiarazioni di alcuni consiglieri durante l’ultima seduta di Consiglio comunale

“In relazione alle esternazioni in Consiglio comunale di alcuni consiglieri, riferite anche dalla stampa, pur non intendendo attardarmi in sterili polemiche, peraltro in presenza di una emergenza sanitaria così grave come quella che stiamo vivendo e che mi vede ogni giorno concretamente impegnato in prima linea in ragione della mia professione medica, mi corre, però,

L’Assessore Vizza precisa sulle dichiarazioni di alcuni consiglieri durante l’ultima seduta di Consiglio comunale

“In relazione alle esternazioni in Consiglio comunale di alcuni consiglieri, riferite anche dalla stampa, pur non intendendo attardarmi in sterili polemiche, peraltro in presenza di una emergenza sanitaria così grave come quella che stiamo vivendo e che mi vede ogni giorno concretamente impegnato in prima linea in ragione della mia professione medica, mi corre, però, l’obbligo di fare alcune precisazioni”.

Lo afferma l’Assessore della giunta Occhiuto, Carmine Vizza, rispondendo ad alcune dichiarazioni rese in aula, nell’ultima seduta di Consiglio, da alcuni consiglieri comunali.

“Reputo necessario evidenziare – sottolinea l’Assessore Vizza – due grossolane inesattezze o infortuni nei quali sono incorsi i consiglieri che hanno rivolto alcune critiche al mio indirizzo. Anzitutto – spiega Vizza – la mia assenza dal Consiglio comunale dell’altro ieri è stata originata dalla contemporanea partecipazione, su delega del Sindaco Occhiuto e in sua rappresentanza, ad una importantissima riunione, nella sede dell’ASP, alla presenza del Prefetto, dei Commissari straordinari dell’Azienda Ospedaliera e dell’Azienda provinciale e del Presidente della Conferenza dei Sindaci dell’ASP, nel corso della quale sono state prese, tra le altre, decisioni significative che hanno dato impulso alla immediata assunzione di 100 unità lavorative nel settore della sanità, tra medici, infermieri ed OSS. A questo si aggiunga – precisa ancora l’Assessore Carmine Vizza – che a qualche disattento e poco informato consigliere che ha messo in evidenza presunte mie inadempienze quale assessore alla sanità, sarà certamente sfuggito un particolare non di poco conto: e cioè che la delega alla sanità è stata formalmente affidata dal Sindaco Mario Occhiuto, con atto ufficiale del 18.12.2018, alla consigliera comunale Maria Teresa De Marco e che le mie attività istituzionali nell’emergenza Covid sono esclusivamente legate alla mia delega alla Protezione civile, restando, le altre funzioni da me svolte, circoscritte alla mia sfera professionale. Quanto alla richiesta formulata dal consigliere comunale Morcavallo di fare in modo che io venga sostituito, nella delega alla sanità, con la consigliera De Marco, forse gli sfugge che è stata già esaudita da tempo, da quando il Sindaco Occhiuto ha firmato il provvedimento con cui nominava delegata alla sanità la stessa consigliera De Marco. Morcavallo ha la memoria corta: sono più di due anni e mezzo che è accaduto, ma lui o non se ne ricorda o finge di non ricordarsene”.

Articoli correlati