mercoledì,Giugno 29 2022

Cetraro, rinasce “Area Democratica”. Aieta: «Una bella notizia per i riformisti»

E’ rinato a Cetraro il movimento “Area Democratica”. Il gruppo politico, nella precedente consiliatura, rappresentava tre consiglieri di maggioranza. Del rinato gruppo fanno parte ventidue associati, di cui quattro ex consgilieri comunali. Il coordinatore sarà il prof. Pino Losardo, già Assessore per 10 anni durante l’Amministrazione Aieta. A tal proposito, ecco il commento proprio dell’ex

Cetraro, rinasce “Area Democratica”. Aieta: «Una bella notizia per i riformisti»

E’ rinato a Cetraro il movimento “Area Democratica”. Il gruppo politico, nella precedente consiliatura, rappresentava tre consiglieri di maggioranza. Del rinato gruppo fanno parte ventidue associati, di cui quattro ex consgilieri comunali. Il coordinatore sarà il prof. Pino Losardo, già Assessore per 10 anni durante l’Amministrazione Aieta. A tal proposito, ecco il commento proprio dell’ex Sindaco.

“La scesa in campo del gruppo Area Democratica rafforza la rappresentanza democratica cittadina. L’esperienza e la conoscenza dei problemi ha sempre contraddistinto l’attività istituzionale del gruppo. La città si impreziosisce consolidando l’attività di controllo e di verifica, di proposta e di iniziativa politica. In una fase nella quale facciamo fatica a capire la rotta del governo cittadino appiattito supposizioni politiche che finora non hanno prodotto alcun risultato, apprendere che Area Democratica è di nuovo in campo è una bella notizia per tutti i riformisti. Avvieremo sin da subito – spiega Aieta – un serrato confronto sulle questioni sollevate come la sanità, le infrastrutture e la difesa delle Istituzioni. Al nuovo coordinatore, Prof. Pino Losardo, i migliori auguri di buon lavoro. Sono certo – conclude Aieta – che troveremo totale condivisione anche alla luce della comune esperienza di 10 lunghi anni allorquando svolgeva le funzioni di assessore al bilancio nelle giunte da me guidate tranne poi dimettersi, in un gesto di grande generosità politica”.

Articoli correlati