martedì,Agosto 9 2022

Guarascio, la protesta si alimenta fino in Catalogna. Barcellona ribolle

Dalla Catalogna con furore. La protesta nei confronti del patron Guarascio non si ferma né ai confini regionali né, tantomeno, a quelli nazionali. Da Barcellona, infatti, nasce una nuova iniziativa dal titolo “una sparuta minoranza”. Il nome, ovviamente, è rimodulato sulle ormai tristemente note parole del numero uno di Ecologia Oggi nella conferenza stampa di

Guarascio, la protesta si alimenta fino in Catalogna. Barcellona ribolle

Dalla Catalogna con furore. La protesta nei confronti del patron Guarascio non si ferma né ai confini regionali né, tantomeno, a quelli nazionali. Da Barcellona, infatti, nasce una nuova iniziativa dal titolo “una sparuta minoranza”. Il nome, ovviamente, è rimodulato sulle ormai tristemente note parole del numero uno di Ecologia Oggi nella conferenza stampa di qualche tempo fa. L’obiettivo, invece, è quello di riunire tutti i supporter «del Cosenza Calcio, di qualsiasi estrazione sociale, che non abbiano la possibilità di presenziare alle proteste a causa della lontananza». Insomma, un modo per far sì che la distanza in termini chilometrici non affievolisca il sentimento.

Stesso orario e stesso luogo

Il tutto, come precedentemente accennato, si rivolge ai cosentini sparsi nel mondo: una protesta che abbia «stesso orario e stesso contenuto in luoghi differenti del mondo». Una sorta di flash mob, per dirla con un termine fuori uso oramai da un decennio ma entrato nel dizionario comune, per accrescere la contestazione nei confronti di chi siede sulla poltrona principale di via degli Stadi. «Una sparuta minoranza – si legge in chiusura – c’è in Italia, in Europa e nel mondo, e i vertici societari se ne renderanno conto». Insomma, non è ancora finita.