venerdì,Dicembre 2 2022

Csm, 13 luglio seminario su crisi Stato di diritto e indipendenza della magistratura

L'evento si terrà in presenza il prossimo 13 luglio in CSM e si propone di riaccendere i riflettori sulla drammatica situazione della Turchia

Csm, 13 luglio seminario su crisi Stato di diritto e indipendenza della magistratura

“La Nona Commissione dopo aver espresso, il 17 febbraio scorso, adesione alla delibera dell’ENCJ (la Rete dei Consigli di Giustizia europei) che rinnovava la propria solidarietà ai giudici e ai pubblici ministeri della Turchia illegalmente rimossi, detenuti o condannati senza un giusto processo, propone un seminario sulla crisi dello stato di diritto in Europa e su come questa crisi si intrecci con la tutela dell’indipendenza della magistratura.

Un evento che si terrà in presenza il prossimo 13 luglio in CSM e che si propone di riaccendere i riflettori sulla drammatica situazione della Turchia, attraverso alcune testimonianze di magistrati, giornalisti, e avvocati, ma anche sulla critica situazione della Polonia e della Romania, per riflettere da un lato sulla capacità delle Istituzioni Europee di reagire alle violazioni del trattato, e dall’altro sugli strumenti di salvaguardia del rule of law nelle società democratiche europee”. Così la Consigliera Alessandra Dal Moro, relatrice della delibera approvata oggi dal Plenum ha presentato il seminario “LA CRISI DELLO STATO DI DIRITTO E L’INDIPENDENZA DELLA MAGISTRATURA” che si terrà presso la Sala Conferenze di Palazzo dei Marescialli il prossimo 13 luglio, e che potrà essere seguito da remoto da tutti i magistrati.

Il Vice Presidente del CSM David Ermini introdurrà il seminario che vede una prima sessione dedicata alle testimonianze di magistrati e giornalisti turchi e a contributi di giudici della Polonia e della Romania, coordinata dal giudice Luca Perilli, esperto indipendente dell’Unione europea in Turchia dal 2008 al 2015, che vedrà la partecipazione anche di un componente del CNF, l’avvocato Francesco Caia, coordinatore delle commissioni diritti umani e rapporti internazionali, nonché Presidente dell’Osservatorio internazionale degli avvocati in pericolo (OIAD).

Per il CSM parteciperanno al seminario il Presidente della IX Commissione Carmelo Celentano e il Consigliere laico Filippo Donati quale Presidente dell’ENCJ, i cui interventi saranno coordinati dalla Consigliera togata Alessandra Dal Moro, nella sessione dedicata alla riflessione sulla promozione e difesa dello stato di diritto, attraverso le istituzioni di garanzia e i presidi rappresentati della società civile. Tra gli interventi quello della professoressa Chiara Favilli ordinario di diritto dell’Unione europea all’università di Firenze, dell’avvocato Roberto Giovene Di Girasole e del dott. Ferruccio de Bortoli, editorialista e già Direttore del Corriere della sera.

Il Procuratore generale della Cassazione Giovanni Salvi introdurrà il dibattito sulla “giustiziabilità della violazione dello stato di diritto” con il già Presidente della Corte europea dei diritti dell’uomo Guido Raimondi e il giudice della Corte di giustizia dell’Unione europea Roberto Mastroianni.  Le conclusioni del seminario sono affidate al Primo Presidente della Cassazione Pietro Curzio.

Articoli correlati