domenica,Gennaio 23 2022

Salernitana, bocciato il blind trust presentato da Lotito

Grossi guai all’Arechi. Nessuna buona notizia proveniente da Roma per la Salernitana. Dopo tre giorni dalla consegna, la Figc ha deciso di bocciare il blind trust presentato da Claudio Lotito e Marco Mezzaroma. Intorno ad ora di pranzo dalla Federazione dovrebbero spiegare anche le motivazioni della scelta con una lettera. L’iscrizione del club granata in

Salernitana, bocciato il blind trust presentato da Lotito

Grossi guai all’Arechi. Nessuna buona notizia proveniente da Roma per la Salernitana. Dopo tre giorni dalla consegna, la Figc ha deciso di bocciare il blind trust presentato da Claudio Lotito e Marco Mezzaroma. Intorno ad ora di pranzo dalla Federazione dovrebbero spiegare anche le motivazioni della scelta con una lettera. L’iscrizione del club granata in Serie A, pertanto, è stata congelata.

Le motivazioni del niet

Le motivazioni del no rifilato alla Salernitana e al trust le si apprendono dall’Ansa. L’agenzia di stampa spiega che «in virtù del processo di scelta delle persone componenti del trust e delle regole previste nella gestione dello stesso, non sia un vero e proprio ‘blind trust’. La Figc rileva, inoltre, che non è stata assicurata indipendenza economica al trust rispetto alle società disponente». L’impalcatura consegnata venerdì scorso alle 22:34 via pec presenta infatti alcuni aspetti che devono essere corretti.

Salernitana, cosa succede adesso

Secondo quanto riportato da Il Messaggero, Lotito avrà qualche giorno di tempo (presumibilmente sino a sabato) per correggere i rilievi che sono stati fatti dalla Figic sulla documentazione presentata. Se ciò non dovesse avvenire o avvenire in maniera soddisfacente, verrà convocato un Consiglio straordinario. In quel caso la mancata iscrizione della società granata potrebbe diventare concreta.