lunedì,Luglio 4 2022

Royalties, Ferrara (M5S): “Bene tavolo tecnico per giungere ad accordo in favore dei pescatori”

«Si avvii al più presto il tavolo tecnico fra Comuni del crotonese e Regione affinché ai pescatori venga riconosciuto il giusto indennizzo per il mancato pescato causato dalle operazioni estrattive delle piattaforme Eni». L’eurodeputata Laura Ferrara che, sulla mancata erogazione delle royalties ai pescatori del litorale crotonese, aveva sollecitato anche l’Unione europea, accoglie con favore

Royalties, Ferrara (M5S): “Bene tavolo tecnico per giungere ad accordo in favore dei pescatori”

«Si avvii al più presto il tavolo tecnico fra Comuni del crotonese e Regione affinché ai pescatori venga riconosciuto il giusto indennizzo per il mancato pescato causato dalle operazioni estrattive delle piattaforme Eni». L’eurodeputata Laura Ferrara che, sulla mancata erogazione delle royalties ai pescatori del litorale crotonese, aveva sollecitato anche l’Unione europea, accoglie con favore la richiesta del tavolo tecnico inoltrata alla Regione, per giungere ad una giusta soluzione della vertenza.

«Da tempo chiediamo, insieme all’allora consigliere comunale Ilario Sorgiovanni oggi assessore al Comune di Crotone, e alla collega deputata del Movimento 5 stelle, Elisabetta Barbuto, la revisione dell’attuale Accordo Quadro vigente, con l’integrazione di uno specifico articolo di norma, che definisca in modo strutturale e stabile l’entità del contributo annuo spettante ai pescatori del compartimento di Crotone e degli altri Comuni interessati. Sono certa che un impegno comune fra sindaci degli 8 Comuni coinvolti e Regione Calabria restituirà, anche se con grave ritardo, dignità e certezze per il futuro al comparto pesca del crotonese. Da anni le marinerie reclamano un diritto negato, un giusto risarcimento mancato per un errore interpretativo. È necessario, ora, inquadrare giuridicamente in maniera appropriata la vera natura delle royalties, così da fugare i dubbi in merito all’autentica natura solo risarcitoria delle misure in oggetto, anche per il futuro» conclude Laura Ferrara.

Articoli correlati